Cerca
sabato, 17 agosto 2019 ore 13:29
#salvateipaesi è il tema dell’evento poetico Comet che andrà in scena sabato 10 agosto nel Borgo più bello d’Italia. Sarà la poesia a farsi portavoce della necessità di salvaguardare e proteggere i paesi sparsi in tutta l’isola la cui nobile bellezza continua a risplendere più forte del tempo e dell’incuria dell’uomo.
A fare da cornice all’evento, unico nel suo genere, sarà il cielo stellato della notte di San Lorenzo e la piazza Duomo che si trasformerà in un autentico salotto dove un cast di grande esperienza metterà in scena l’idea del direttore artistico e poeta Agostino Messineo Alfiere. Ospiti d’eccezione saranno l’attrice palermitana Stefania Blandeburgo e il puparo antimafia Angelo Sicilia, fondatore della Compagnia marionettistica popolare siciliana.
Le scenografie e il mapping sono affidati al produttore Leonardo Bruno. Le musiche al pianista Alessandro Valenza e al jazz violinist Rares Morarescu. Danza e coreografie a Miriam Albanese.
“La scelta di questo tema, nell’anno dell’incoronazione a Borgo dei Borghi di Petralia Soprana, afferma Agostino Messineo Alfieri - non è affatto casuale. Il mio paese è un vero gioiello di storia e di cultura nel Parco delle Madonie, cuore della Sicilia. Nonostante gli sforzi messi in atto per la promozione del nostro territorio assistiamo inermi, tutti i giorni, al sempre più crescente abbandono dei nostri paesi, figli in questi anni di allarmanti fenomeni di disoccupazione, migrazione e disservizi. Il format artistico di Comet poesia - attraverso la letteratura, la musica e la danza – vuole farsi portavoce di una tematica più che attuale che punta a focalizzare l’attenzione mediatica sulla salvaguardia di Petralia Soprana, di tutti i paesi madoniti e delle aree interne dell’entroterra siciliano.”
L’evento è proposto e curato dall’Associazione cittadinanza attiva Petralia Soprana, con il patrocinio del Comune di Petralia Soprana.
Appuntamento Sabato 10 agosto 2019 dalle ore 22.00 a piazza Duomo, Petralia Soprana.
07.08.2019

Altre news

Il sindaco di Petralia Soprana, Pietro Macaluso, è tra i premiati della 54^ edizione del “Premio Aci e Galatea”, il riconoscimento che Acireale assegna ogni anno ai siciliani eccellenti distintisi nel lavoro, nella professione, nell’impegno sociale e di volontariato, nelle arti e nella cultura e che rappresentano un esempio per tanti loro conterranei.
Il riconoscimento assegnato al sindaco Macaluso è legato alla visibilità e all’affermazione di Petralia Soprana nel panorama siciliano e quale Borgo più bello d’Italia.
Tra i premiati dell’edizione di quest’anno l’attrice Giulia Fiume, il giornalista minacciato dalla criminalità Paolo Borrometi, la professoressa di diritto costituzionale Ida Nicotra, l’imprenditore acese Luciano Privitera, la vincitrice dell’edizione 2019 di MasterChef, Valeria Raciti, e il sindaco Pietro Macaluso. Un premio speciale, alla memoria, è stato assegnato all’archeologo Sebastiano Tusa, già assessore regionale.
12.08.2019
Il servizio di apertura del Giornale di Cefalù è dedicato ad Alberto Sironi, il regista di Montalbano, scomparso da pochi giorni. Sironi, insieme a "Catarella" (Angelo Russo),sono stati lo scorso anno a Cefalù, al cinema Di Francesca..
A conclusione della processione di Gesù Salvatore il forte monito alla città e il richiamo alle autorità del vescovo mons. Giuseppe Marciante.
Per Tania Culotta due nomine quasi nello stesso istante: vicesindaco e presidente del Club Rotary; tutela dell'ambiente e piano regolatore i temi dell'intervista.
In archivio l'undicesima edizione del premio intitolato alla memoria di Maria Elisa Di Fatta. L'assessore Enzo Garbo ne associa il ricordo al maestro Cicero e a Valeria Cortina. L'intervista con Cinzia Matassa, presidente del Santa Cecilia.
La qualità dell'organizzazione della gara podistica del SS. Salvatore viene riconosciuta dal presidente provinciale della Federazione Nino Muratore, intervistato insieme agli alfieri Pietro Saia e Sergio Musotto..
Le notizie, le interviste, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1567, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo. Può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
10.08.2019
Un albo dei produttori agricoli, dei trasformatori e dei commercianti di prodotti agroalimentari delle Madonie è il secondo step per l’avvio del Piano del cibo coordinato dal GAL ISC Madonie.
La costituzione dell’albo è funzionale all’avvio di progetti pilota che prevedono l’inserimento nelle mense scolastiche di prodotti del territorio. Esso rientra nel manifesto programmatico predisposto dal GAL Madonie per l’attuazione del Piano del cibo le cui finalità sono quelle di promuovere una educazione alimentare equilibrata e corretta utilizzando le produzioni agroalimentari del territorio. Tra gli obiettivi del Piano, anche quello di creare e sviluppare filiere corte e mercati locali.
Questo speciale registro dei produttori agricoli, dei trasformatori e dei commercianti di prodotti agroalimentari della Madonie è una delle prime azioni operative dopo la fase di studio, attuata con focus e incontri con amministratori locali e operatori del settore, propedeutica alla stesura del piano stesso.
I fornitori devono appartenere alle categorie merceologiche delle filiere ortofrutticola, cerealicola, delle piante officinali, dell’olio, dei prodotti zootecnici e delle produzioni biologiche o integrate (es: pasta, pane, formaggi, carni, pesci, salse, acqua minerale, sale etc).
A questo speciale albo, si potranno iscrivere, oltre ai produttori e trasformatori, anche gli operatori che intendono commercializzare i prodotti appartenenti alle filiere interessate. Requisito imprescindibile per accedere all’albo è quello di avere la sede operativa della propria ditta in uno dei trentaquattro comuni che fanno parte del GAL ISC Madonie.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande, per la costituzione del primo albo fornitori, è fissato al 26 agosto prossimo. Successivamente, l’albo sarà aggiornato con cadenza periodica, al fine di favorire i nuovi inserimenti. L’avviso con tutte le informazioni e i modelli da utilizzare per l’iscrizione all’albo dei produttori agricoli, dei trasformatori e dei commercianti di prodotti agricoli madoniti è pubblicato nei siti istituzionali del GAL (www.madoniegal.it) e dei Comuni soci.
07.08.2019
Si terrà il 14 agosto la 41ª edizione della "Sagra della Vastedda fritta" di Gratteri, la manifestazione che festeggia la tipica pietanza del comune madonita apprezzata in tutta la Sicilia, durante la quale si terranno numerose attività aperte a tutti tra i vicoli e le piazze del centro storico.
A partire delle 11 e fino a sera si potrà prender parte alle visite guidate all'interno del centro storico e ai tesori di Gratteri (su prenotazione al numero 351.0263499 – 338.3586258). Dalle 17 in corso Umberto I si apriranno le porte del Villaggio artigianale, luogo dove numerosi stand esporranno i propri prodotti.
La degustazione della vastedda è prevista dalle ore 18 presso piazza Scala, con un ticket degustazione al costo di 3 euro si avrà diritto a tre vastedde (una salata con l'acciuga e due dolci: una con lo zucchero e una con il miele) e, a scelta, o un bicchiere di vino o una bottiglietta d'acqua.
Dalle 18 sfileranno per le vie di Gratteri e si esibiranno con i propri balli tipici tre gruppi folk internazionali.
Alle 22 presso nella piazza principale, si terrà il concerto degli Ottoni Animati, band spontanea ed esplosiva composta da 12 strumentisti, nata nel 2008 come risultato di una ricerca tra i suoni tipici della musica popolare siciliana e il folk internazionale, condita da ritmi balkanici, arabici, indie e reggae.
Dopo la mezzanotte presso piazza Mulinello di terrà la notte bianca con la partecipazione del gruppo musicale Trio 2.1.
L'evento è organizzato dal Comune e dalla Pro Loco di Gratteri.
La Vastedda fritta è la ricetta che ha reso noto il piccolo paese di Gratteri in tutta la Sicilia. È annoverata nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) stilato dal Ministero delle Politiche agricole e forestali.
La vastedda fritta è una deliziosa frittella, dolce o salata, le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Certo è che ad averle dato i natali è questo centro in provincia di Palermo, dove ogni massaia custodisce gelosamente la ricetta tramandatale dai propri antenati.
La vastedda fritta viene preparata con farina, lievito, olio extravergine d'oliva. L'impasto tagliato in rettangoli, viene fritto e successivamente viene passato nello zucchero.
07.08.2019
Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” si terrà domenica 4 agosto 2019 l’iniziativa “Borgo chiaramontano di Caccamo: Medioevo e Barocco a lume di candela”. E’ obbligatoria la prenotazione: Tel.339.3721811 – Email: caccamo@bcsicilia.it.
La manifestazione è promossa da BCsicilia, per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, in collaborazione con il Comune di Caccamo e il patrocinio della Regione siciliana.
Prevista la visita culturale al Castello medievale e al settecentesco pavimento maiolicato di San Benedetto alla Badìa accompagnati da figuranti in costumi d'epoca. Segue un percorso nella zona medievale che comprende anche la visione dello scenario di piazza Duomo e la presentazione del borgo medievale - un tempo Urbs generosissima - sotto il profilo delle sue eccellenze per tradizioni, natura, folklore, attrazioni, artigianato, curiosità, leggende, sport e gastronomia.
A conclusione della serata, visita facoltativa della casa-museo della civiltà contadina e degustazione gratuita di prelibatezze di Sicilia: nutella di pistacchi, miele balsamico, creme di limoni o mandorle, confetture di fichidindia o mandarini e bergamotto o gelsi neri e miele di zagara o cotognata bio.
La registrazione dei partecipanti (una sola persona per gruppo) inizierà dalle 18,00 in via Castello 8 (dieci metri prima dell'ingresso al Castello).
03.08.2019
Questa la scaletta dei servizi e delle interviste del Giornale di Cefalù. Il sindaco Rosario Lapunzina annuncia due novità al Molo con i fondi della tassa di soggiorno: ancora luce a led nella scogliera e dopo il "Salvatore" l'arrivo di 10 panchine illuminate, uguali a quelle posizionate nell'estate del 2017 nel Belvedere di Torvaianica, comune turistico del litorale laziale.
Domenica mattina la quinta edizione della corsa organizzata dal Murialdo per il SS. Salvatore, alle 9.30 gli adulti ed alle 10.30 i bambini. Intervista con Pietro Saia.
Simposio degli Artisti. Firmata la convenzione nella sala delle Capriate con l'Accademia di Agrigento. Interventi del sindaco Lapunzina; Alfredo Prado, direttore dell'Accademia di Agrigento; Domenico Boscia, direttore artistico; Roberto Giacchino, Cefalù Città degli Artisti, e Arianna Attinasi, editore del catalogo del Simposio.
Archeoclub. Restauro di un'opera veneziana del Tintoretto in stretta collaborazione con le Istituzioni. Intervista a Stefania Randazzo, storico dell'arte, e Valentina Piovan, restauratrice.
Le notizie, le interviste, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1566, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo. Da giovedì 1 agosto può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
31.07.2019
Il palinsesto del Giornale di Cefalù. Conosciamo il consigliere comunale di Termini Imerese, Maria Terranova, selezionata dall'Anci, l'associazione dei Comuni, come miglior giovane consigliere comunale d'Italia. Ancora sul tema del rapporto tra turismo e cittadini dopo l'intervento del vescovo Giuseppe Marciante, del presidente della Federazione dei centri storici Vito Minacapelli e del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.Per gli Incontri d'Estate del cine Di Francesca un libro su Pio La Torre, gli interventi di Giovanni Cristina, Franco Nicastro, Dario Carnevale, Francesco Tornatore e Daniela Dioguardi (dal minuto 32).
Le notizie, le interviste, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1565, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo. Da giovedì 25 luglio può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
25.07.2019
Il commissario straordinario di Gangi, con poteri del consiglio comunale, Giovanni Impastato, ha approvato il rendiconto del Comune per l’esercizio finanziario 2018 e la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Lo strumento di rendicontazione certifica ancora una volta come le casse comunali siano in buona salute.
In una nota il commissario Giovanni Impastato dichiara: “A tre mesi dal mio insediamento si è riusciti ad approvare bilancio, rendiconto e verifica degli equilibri di bilancio, questi ultimi entro il termine di legge del 31 luglio. Con l'approvazione di tutti gli strumenti finanziari ho rimesso l' ente sui binari della buona amministrazione consentendo alla macchina burocratica di poter operare con serenità, assicurando i servizi alla comunità. Risultato raggiunto grazie alla preziosa collaborazione del segretario generale, della responsabile del servizio finanziario e di tutto l’apparato burocratico. Determinante è stata la collaborazione attenta del collegio dei revisori dei conti che ha reso i pareri di competenza in tempi rapidissimi”.
“Le casse comunali – aggiunge Impastato – sono in buona salute e vi è un cospicuo avanzo di amministrazione che sicuramente entro la fine dell’esercizio verrà impegnato per investimenti. Purtroppo per rispettare gli equilibri di bilancio imposti dalla normativa vigente, nonostante la cospicua liquidità di cassa dell'ente, è stato necessario operare tagli alla spesa corrente”.
24.07.2019
Nel servizio di apertura del Giornale di Cefalù le parole del vescovo Giuseppe Marciante in occasione della inaugurazione della nuova sede della Pro Loco: “La Pro Loco meritava una sede perché costituisce un valore per la città. Lo dirò - osserva il vescovo - anche in altre occasioni: bisogna restituire la città ai cittadini. Dico questo perché è bello l'afflusso dei turisti, ma si deve creare un equilibrio tra il turismo e la città. Se invece c'è uno squilibrio, i cittadini non possiedono più la loro città, gli sfugge di mano. Allora, il senso della concessione della sede alla Pro Loco - dice mons. Marciante - vuole essere: riprendiamo l'equilibrio tra il turismo e la città. Tutto non deve essere in funzione del turismo, ma anche della città, dei cittadini che vi abitano”.
Un esempio: il costo della vita a Cefalù... I cittadini non possono essere dei turisti e non possono pagare quanto pagano i turisti. È un problema sociale.
La Pro Loco - sottolinea ancora il vescovo - deve promuovere il turismo, ma anche il benessere della città. La Pro Loco nasce per promuovere tutte le cose belle che ci sono nella città. Io osservo, io vedo, io registro e poi parlo: ci sono periodi dell'anno in cui la città non è vivibile dai suoi cittadini.
Ma cosa è accaduto da un punto di vista numerico nel primo semestre del 2019? Nonostante le incerte condizioni metereologiche - dice il responsabile dell'Ufficio turistico Domenico Maccarone - sono cresciuti sia gli arrivi che le presenze. Nell'intervista al dirigente una prima analisi del movimento turistico nel 2019.
Punta in alto, guardando a Leonardo Da Vinci, ma senza perdere il contatto con il territorio la sesta edizione del Simposio di arte e laboratorio "Cefalù, città degli artisti"; in studio Roberto Giacchino e il direttore artistico Domenico Boscia.
Il bilancio definitivo della festa del "Salvatorello" con due componenti il Comitato organizzatore Francesco Gugliuzza e Ludovico Testa.
Le notizie, le interviste, i servizi del Giornale di Cefalù, video-web (n.1564, anno 36) diretto e condotto da Carlo Antonio Biondo; da giovedì 18 luglio può essere seguito, visto e rivisto in internet su federicocammaratatv, murialdosicilia e facebook (adrianocammarata).
21.07.2019
CULTURA & SPETTACOLI  Castelbuono, concerto al museo
Concerto per pianoforte e clarinetto di Nina Esiava e Marco Piscitello il 21 luglio alle 18 nella sala del Principe del Castello dei Ventimiglia. L’evento rientra nel programma del Museo Civico di Castelbuono in occasionie delle celebrazioni religiose di Sant’Anna (25,26, 27 luglio).
Tra i brani eseguiti dai musicisti il Valzer del Carnevale di Venezia, un pezzo che nel repertorio per clarinetto e pianoforte è imprescindibile. Gli artisti eseguiranno altre composizioni di jazz, con brani di Henghel Gualdi Blues tratte da "Un Americano a Parigi" e “Passeggiando per Brooklyn”, un brano al ritmo del “choro”, che è la struttura portante della musica strumentale tradizionale brasiliana. Durante il concerto saranno eseguiti brani della tradizione musicale popolare ebraica “klezmer”, uno stile caratterizzato dalle melodie espressive che a tratti ricordano la voce.
14.07.2019
Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Il Ferragosto nel Borgo più bello d’Italia è stato un grande successo. È stata una giornata...
CULTURA & SPETTACOLI Tutto in una notte tra musica, stand, giochi per bambini, artisti di strada, discoteca e spaghettata...
CULTURA & SPETTACOLI Libri, cinema, teatro, musica. Sono gli ingredienti di “Notti Clandestine. In direzione ostinata e...
CULTURA & SPETTACOLI Anche quest’anno si srotola un programma che mette sul tavolo grandi nomi del jazz internazionale....
AMBIENTE La città risponde al nuovo sistema di conferimento, raccolta e smaltimento dei rifiuti. A Cefalù...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com