Cerca
lunedì, 26 ottobre 2020 ore 7:42
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
MALTEMPO

La Sicilia nella morsa del gelo
Disagi e un morto a Cefalù

Frane, strade e autostrade bloccate dalla neve
Il maltempo che imperversa in questi giorni in Sicilia e sulle Madonie ha fatto anche una vittima. Un uomo è morto sull’autostrada A19 Messina-Palermo dopo aver perso il controllo della sua Jaguar a causa dell’asfalto bagnato che in qualche tratto era anche ghiacciato dopo la nevicata della notte. Giuseppe Catania, 48 anni, di Sant'Agata Militello, era in compagnia del figlio, rimasto ferito lievemente, quando è uscito di strada alle 7.30, alla fine della galleria Battaglia all’altezza dello svincolo di Mazzaforno. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso che ha trasportato il commerciante all’ospedale Civico di Palermo, dove è spirato dopo qualche ora.

L’ondata di maltempo che ha colpito l’intera Sicilia durerà ancora per due giorni. Ha provocato bufere di neve e grandine in tutto il Palermitano e in molti centri delle Madonie. Secondo le previsioni il gelo dopo una breve pausa tornerà verso la metà della settimana prossima. Molte le strade interrotte, tra cui anche la statale 286 che, a un mese di distanza del cedimento del muro a valle di un altro tratto di strada che collega Geraci Siculo, ha reso impossibile i collegamenti con il paese dell'entroterra. Grave il disagio per i cittadini e le attività produttive. Analoga la situazione di San Mauro Castelverde, isolato dalla neve e dalla frana che ha colpito la strada provinciale 52. Frane anche a Cefalù, sulla strada per il porto - dove l'asfalto si è spaccato e la strada si è abbassata di alcuni centimetri - e sulla via del Giubileo magno. Qui, già dai primi chilometri della strada che porta a Gibilmanna, la neve ha reso complicati gli spostamenti per i cittadini che abitano nelle contrade a valle della frazione.
Sulla A19, Palermo-Catania, è stato vietato il traffico dei mezzi pesanti tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli in direzione Catania. Obbligo delle catene non solo per le auto che viaggiano in entrambe le carreggiate dell’autostrada, ma anche per raggiungere le località di Piano Battaglia e Piano Zucchi.
Stessa situazione anche sulle strade dei Nebrodi, lungo la statale 117 centrale sicula e dell'Etna, sul versante di Nicolosi. Si procede anche su una sola corsia di marcia lungo la Palermo-Sciacca, dove il tratto tra Giacalone e San Giuseppe Jato è coperto di neve. Disagi nei collegamenti via mare tra con le isole minori, a causa del mare agitato. Regolari, invece, i collegamenti di Palermo con Ustica, e quelli di Milazzo con le isole Eolie.
Difficoltà a parte, le basse temperature hanno rallegrato gli amanti dello sci e degli sport invernali che potranno approfittare della neve alta sulle Madonie, anche se al momento l’unico impianto di risalita funzionante è quello del campo scuola di Piano Battaglia.


15.02.2009
Paola Castiglia

Gli articoli in primo piano
CRONACA Un “coprifuoco” dalle 23 alle cinque di mattina, la sospensione delle lezioni in presenza nelle...
CRONACA Un’intera classe del liceo classico Mandralisca di Cefalù è in isolamento fiduciario. Uno...
CRONACA Scompare l’artista termitano del presepe Mimmo Chiavetta. E poche ore dopo muore anche il fratello...
CRONACA Il palazzo comunale di Polizzi Generosa, l’ex convento dei gesuiti, diventerà anche palazzo della...
CRONACA I carabinieri di Termini Imerese hanno arrestato sei palermitani di età compresa tra i 20 e i 50...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com