Cerca
lunedì, 23 luglio 2018 ore 11:21
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
IL 4 E 5 MAGGIO LA GARA PIÙ ANTICA DEL MONDO

Targa Florio, pronti via
Andreucci gran protagonista

Cefalù torna traguardo tricolore
Ci sono tutti i big dell’automobilismo tra i 131 iscritti alla Targa Florio organizzata da AC Palermo ed Automobile Club d’Italia, che il 4 e 5 maggio sarà terzo round di campionato italiano Rally e campionato regionale. Cefalù tornerà a essere traguardo tricolore e Termini Imerese traguardo regionale.
Tra i 56 equipaggi che si contenderanno la classifica del Campionato Italiano Rally svetta il toscano Paolo Andreucci dieci volte campione italiano e per altre dieci volte vincitore della Targa Florio, che torna sulle Madonie con Anna Andreussi e sulla Peugeot 208 T16 R5 - Racing Lions ufficiale, naturalmente nel ruolo di favorito. Al secondo posto in classifica CIR il romagnolo Simone Campedelli che sulla Ford Fiesta R5 Orange One Racing, ha tutte le carte in regola per disputare una grande gara, con Tania Canton alle note, già protagonista di spicco sia al Ciocco che a Sanremo.
Altro equipaggio sotto i riflettori della serie tricolore è quello della Gass Racing formato dal giovane varesino Andrea Crugnola navigato dall’esperto Danilo Fappani, anche loro sulla Ford Fiesta di classe regina R5, attualmente leader del Campionato Rally asfalto e terzi in classifica CIR, seguiti dall’equipaggio Skoda della Daytona Race formato dal veronese Umberto Scandola e da Guido D’Amore, che cercheranno di capitalizzare quanto di buono fatto soprattutto con il terzo posto a Sanremo.
Tanti i giovani, tutti pronti a guadagnarsi la ribalta della gara più prestigiosa e ricca di storia. Ma il pubblico attende anche i beniamini di casa a partire da Totò Riolo e Gianfranco Rappa, il pilota di Cerda tre volte vincitore della corsa in versione rally che quest’anno tornasulla Skoda Fabia R5.
Il giovane pilota palermitano ACI Team Italia Marco Pollara, che sulla Peugeot 208 T16 ufficiale è navigato dal messinese Giuseppe Princiotto, l’equipaggio CST Sport deve riscattarsi dalla sfortuna che lo ha escluso dai giochi e dai punti tricolori, nei due precedenti round. Andrea Nucita, messinese di Santa Teresa Riva che si è guadagnato tanto onore nel mondiale, è entrato nella leggenda della Targa Florio con il secondo posto alla 100^ edizione. Adesso l’alfiere del team Phoenix torna alla sua gara di casa con la Hyundai i20, pronto al ruolo di protagonista.
Altro siciliano iscritto al Campionato italiano è il palermitano Alessio Profeta, il portacolori della Island Motorsport, che avrà a fianco l’esperto Massimo Cambria. Sono in tutto 19 le vetture di classe R5, la categoria di massima espressione del rallismo nazionale.
Arrivano da leader del Campionato italiano Rally Junior il giovane fiorentino Tommaso Ciuffi e il piemontese Nicolò Gonella sulla Peugeot 208 R2, anche loro supportati dalla messinese CST Sport
Per Il Campionato regionale a caccia di punti importanti ci saranno tra gli altri i messinesi del Team Project Giuseppe Messina e Roberto Longo su Renault Clio ma l’attenzione sarà sul nisseno Roberto Lombardo sempre pungente con la Renaut Clio Williams o Nazareno Pellitteri con la Renault Clio sempre efficace nelle sue partecipazioni, come l’esperto agrigentino Domenico Gabriele Morreale su Renault Clio.
Ben tre le presenze in rosa, con la messinese della New Turbomark Jessica Miuccio, che per la “Targa” passa al volante della Renault Clio, mentre la slalomista Vincenza Allotta sarà su Peugeot 106 e la nissena Nicoletta Cannizzaro su Peugeot 106 Racing Start.
L’edizione 2018 si presenta con diverse novità a partire dalla sede del quartier generale previsto all’interno dello stabilimento Blutec di Termini Imerese, dove saranno parchi assistenza, direzione gara, centro classifiche, segreteria e sala stampa. Sarà sempre il cuore di Palermo con il suo elegante salotto di piazza Verdi all’ombra del Teatro Massimo, la sede dello start nel pomeriggio di venerdì 4 maggio. Si accenderanno subito le sfide con la prima prova spettacolo che si svolgerà in riva al mare, proprio in viale Targa Florio, nell’area esterna dello stabilimento Blutec a Termini Imerese.
Come nel nuovo format delle gare di campionato Italiano, la giornata clou sarà sabato 5 maggio, con un intenso susseguirsi di prove speciali, cinque tratti cronometrati ricavati sulle Madonie da percorre tre volte per il CIR. Tornano delle prove molto apprezzate in edizioni passate. Il percorso di gara sarà esteso e toccherà diverse suggestive zone della provincia di Palermo.
Sarà poi nuovamente Cefalù, come nella centesima edizione, a ospitare il traguardo tricolore, nel cuore della cittadina. Il Campionato Regionale avrà il proprio traguardo nel centro di Termini Imerese. Saranno 16 le prove speciali per il 3° round di Campionato italiano Rally, 11 per il Campionato regionale e 9 quelle del 3° appuntamento del Campionato italiano Rally Autostoriche.
02.05.2018

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Risultati interessanti e scoperte significative hanno caratterizzato la campagna di scavi a Himera...
CRONACA L’amministrazione comunale di Castellana Sicula ha avviato le procedure di stabilizzazione di...
CRONACA Dalla California alla Sicilia con tutta la famiglia per festeggiare i 50 anni di matrimonio. Hanno...
CRONACA Un giovane di 20 anni del Gambia, David Mandy, è morto annegato mercoledì scorso (la notizia si è...
CULTURA & SPETTACOLI Si è aperta al museo Mandralisca di Cefalù la stagione estiva di opera dei pupi che propone...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com