Cerca
domenica, 17 gennaio 2021 ore 3:41
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
ALLA REGIONE IL PUNTO SULLO STATO DEL PROGETTO

Così sarà riqualificato
il porto di Termini Imerese

A palazzo d’Orleans si è fatto il punto sulle procedure che consentiranno di riqualificare e ampliare il porto di Termini Imerese utilizzando, allo stesso tempo, le sabbie dragate dai suoi fondali per il ripascimento della spiaggia di Campofelice di Roccella. Il vertice è stato convocato dal presidente Nello Musumeci. Si è discusso della possibilità di far convergere due grandi progetti che la Regione sta portando avanti nel Palermitano. Da un lato il rilancio del porto termitano – indispensabile per ridare fiato all'economia della zona dopo l'abbandono della Fiat – e dall'altro la salvaguardia dello splendido litorale che si distende da Termini verso a Cefalù.
Alla riunione erano presenti gli assessori all’ambiente Toto Cordaro e alle infrastrutture Marco Falcone, il segretario generale della presidenza della Regione Maria Mattarella, i dirigenti generali dei dipartimenti ambiente e infrastrutture, Beppe Battaglia e Fulvio Bellomo, il direttore dell’ufficio contro il dissesto idrogeologico Maurizio Croce e il presidente dell'autorità di sistema portuale del mare della Sicilia occidentale Pasqualino Monti.
«Abbiamo messo attorno allo stesso tavolo – ha spiegato Musumeci – tutti i soggetti coinvolti per la disamina della infrastruttura portuale ottimizzando le risorse a disposizione. Si tratta di un'area che, malgrado tutto, conserva enormi potenzialità dal punto di vista commerciale e turistico. Ecco perché, attraverso l'ufficio contro il dissesto idrogeologico, stiamo verificando anche la possibilità di utilizzare i sedimenti che dovranno essere rimossi per ricostituire la grande spiaggia limitrofa la quale attende un intervento del genere da ben quindici anni. Un apprezzamento voglio esprimere al presidente Monti per l’impegno e la celerità con cui segue la realizzazione del progetto e la disponibilità alla collaborazione istituzionale».
Il ripascimento della spiaggia di Campofelice di Roccella, programmato su sei chilometri di costa, fa parte di un progetto da 45 milioni di euro, ma i costi potrebbero essere sensibilmente ridotti sfruttando proprio il lavoro di dragaggio che sarà effettuato dall’autorità di sistema portuale del mare della Sicilia occidentale. L'ente sta realizzando con la Regione e con il Comune di Termini un progetto da 26 milioni di euro che prevede anche la costruzione di un porticciolo per la nautica da diporto.
«Due grandi progetti, quelli su Termini e Campofelice – dice l'assessore Cordaro – che costituiscono la premessa per interventi fondamentali per tutelare l'ambiente, stimolare sviluppo economico e accrescere la funzionalità di questi territori, migliorando la qualità dei servizi e la ricettività turistica».
14.01.2021

Gli articoli in primo piano
CRONACA La Sicilia in zona rossa fino al 31 gennaio come atto di responsabilità, con l’opzione di...
CRONACA I contagi in Sicilia si mantengono sempre intorno a quota mille. Sono 1.954 i nuovi positivi su...
CRONACA I numeri parlano chiaro: a Campofelice di Roccella ci sono diversi focolai e troppi contagi....
CRONACA Alle regole previste dalla normativa nazionale per la “zona rossa” un’ordinanza del presidente...
CRONACA L’inchiesta sui fondi alla Blutec prende di mira un’altra fetta del patrimonio di Roberto...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com