Cerca
domenica, 20 settembre 2020 ore 22:51
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Cefalù, altro passo avanti
per l'agibilità del teatro

La Regione finanzia il progetto
C’è un altro passo avanti, ma non ancora definitivo, per la piena agibilità del teatro comunale Salvatore Cicero di Cefalù. L’assessorato regionale ai Beni culturali ha determinato la cifra assegnata per i lavori di adeguamento: 227 mila euro. Coprirà solo una parte del progetto presentato dal Comune che prevede una spesa di 300 mila euro. La cifra restante sarà a carico del Comune.
Non è stato un iter semplice quello che la burocrazia regionale ha seguito nell’istruzione del progetto. E il governo Musumeci ha dovuto modificare perfino le assegnazioni previste dal bando di due anni fa. Prevedeva finanziamenti sia ai teatri pubblici sia ai teatri privati. Ma dopo la definizione della graduatoria degli idonei si è scoperta un’insufficienza di risorse. Quelle disponibili andavano divise tra 27 teatri la maggior parte dei quali, ben 16, erano privati. Dopo la protesta degli esclusi, Nello Musumeci si è impegnato quale assessore ad interim dei Beni culturali a modificare il bando e l’appostamento finanziario. È stato necessaria una variazione di bilancio e ora pare che le procedure stiano per concludersi. Lo fa intendere una nota dell’assessorato con cui si annuncia che è “previsto” un finanziamento di 22 milioni di euro per 104 teatri. “Ciò consentirà – si legge – di portare a buon fine i progetti di riqualificazione di molti teatri: un grosso intervento economico che permetterà di migliorare significativamente i teatri pubblici della Sicilia rendendone più moderne e funzionali le strutture, alcune delle quali storiche e di grande pregio artistico e architettonico. Oltre sei milioni e mezzo di euro sono, invece, previsti per altre 35 strutture teatrali di proprietà privata, per le quali sono in corso di definizione le procedure”.
Siamo, stando alla nota, nella fase delle “previsioni”. Bisogna quindi attendere il decreto del nuovo assessore Alberto Samonà che dovrebbe essere pubblicato a giorni. In ogni caso le assegnazioni sono state già definite. A Cefalù andranno 227 mila euro che, con i 73 mila già deliberati dalla giunta di Rosario Lapunzina, consentiranno di fare partire i lavori. Il progetto prevede l’esecuzione di opere prescritte dalla commissione regionale sull’agibilità dei teatri. Il progetto è pronto da tempo. Per tre volte è stato chiesto dall’assessorato e per tre volte è stato presentato. Questo accumulo di carte sta forse per finire. Se lo augura l’assessore comunale Enzo Garbo che con l’assessore Tania Culotta ha seguito il percorso burocratico del progetto preparato dallo studio Cannone.
I lavori dovrebbero durare cinque mesi. Quando arriverà il decreto regionale partirà il bando di gara. Se tutto andrà bene il teatro Cicero potrebbe ottenere nell’estate del 2021 la piena agibilità dei 207 posti disponibili.
20.08.2020

Gli articoli in primo piano
POLITICA Tutti gli occhi sono puntati su Termini Imerese, il centro più grosso della provincia di Palermo:...
CRONACA Una Tac al cuore nel tempo di un solo battito, un esame total body in un secondo. È la nuova...
CRONACA Firmato il contratto, presto cominceranno i lavori di restauro e sistemazione dell'accesso...
CULTURA & SPETTACOLI Un secolo fa, il 10 aprile 1920, il Comune di Castelbuono acquistò in un’asta pubblica il...
CULTURA & SPETTACOLI Sono partiti da Gratteri gli incontri volti a sensibilizzare la comunità madonita sui temi del...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com