Cerca
martedì, 18 gennaio 2022 ore 20:39
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Il M5s, a Cefalù non servono
vecchi “salvatori della patria”

No alle candidature di Vicari e Abbate
La candidatura di Pippo Abbate apre a Cefalù uno scenario politico inedito e, a quanto pare, movimentato. Appena 24 ore dopo l’annuncio che l’ex sindaco di Pollina e Lascari sarà il terzo protagonista della campagna elettorale ecco una nota del movimento Cinque stelle che mette tanti equilibri in discussione e introduce nuovi temi di confronto.
L’uscita grillina parte dalla considerazione, perfino scontata, che la sortita di Abbate “sancisce e certifica la profonda spaccatura del centrodestra”. Con quella di Simona Vicari i candidati di riferimento sono due, entrambi espressione di “una classe dirigente che non si è saputa rinnovare”.
“La candidatura Abbate – dice il M5s – si autodefinisce ‘civica’, ma è una definizione strategica per mascherarne la chiara matrice di centro destra: basta scorrere l’elenco dei soggetti (‘amici’) che lo sostengono, per scorgere persone che hanno sempre militato in partiti di quello schieramento”.
“Senza voler sminuire le competenze che si maturano sul campo quando si esercita l’amministrazione attiva di una città – aggiunge la nota – è sconfortante constatare che ci siano persone che abbiano come obbiettivo continuo quello di ricoprire cariche politiche, quasi convincendosi di essere dei ‘salvatori della patria’. Questa posizione, oltre a bloccare un reale cambiamento, tende a non fare emergere nuova classe dirigente”.
Da questo lato il confronto quindi è chiuso. Ma non si apre neppure dalla parte opposta, quella del centro sinistra, nella quale sembra che “il percorso non sia pienamente convincente”. Non c’è, è vero, una candidatura ufficialmente avanzata, ma da tempo si fa il nome di Giovanni Iuppa, attuale presidente del consiglio comunale. Per i Cinque stelle non è collocabile nello schieramento di centro sinistra, anzi sarebbe un “candidato che non ha mai fatto mistero della sua matrice di centro destra”.
Di fronte a candidature così connotate, i grillini dicono di volere intraprendere un “percorso limpido e alternativo di coinvolgimento popolare, che vuol porre le sue basi sull’attenzione alle grandi problematiche della città, una su tutte quella degli effetti che avrà su Cefalù l’adozione della variante al Piano regolatore generale”.
E aggiungono: “È del tutto chiaro che per intercettare il cambiamento rappresentato dal Pnrr, la città ha bisogno di energie fresche che sappiano disegnare uno sviluppo legato alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio, alle nuove energie rinnovabili, alla diffusione della rete e dei connessi servizi e ad un turismo culturale ed ecosostenibile come principali indirizzi di crescita economica”.
E questa premessa sembra anticipare un’altra mossa. Non si propone una candidatura – sarebbe la quarta – ma un percorso “alternativo”: per ora è genericamente accennato ma potrebbe rappresentare la base di un confronto con il Pd con il quale tra l’altro c’è un’alleanza nazionale destinata però a essere variamente declinata su scala locale. La campagna è appena partita ma il percorso sembra ancora lungo. E, come si vede, ci sono tutti i presupposti per credere che non mancheranno i colpi di scena.
28.12.2021

Gli articoli in primo piano
CRONACA Mortale incidente sul lavoro a Termini Imerese. Un operaio di di 57 di Misilmeri, Francesco Corso,...
CRONACA Per Simona Vicari arriva dalla magistratura di Trapani l’accusa di corruzione. Rinviata a...
CRONACA Il Parco delle Madonie e i Comuni faranno parte della nuova società di gestione degli impianti di...
CRONACA Sono già circa 300 i giovani siciliani candidati al progetto “Campus Sicilia”, una trentina dei...
CRONACA È morto a Palermo Michele Sarrica ex dirigente generale della Regione siciliana. Si è spento a 79...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com Privacy Policy