Cerca
martedì, 18 gennaio 2022 ore 20:20
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Petralia Soprana, opere
e servizi nella relazione
del sindaco Macaluso

Presentata dal sindaco Pietro Macaluso la relazione sull’attività svolta dal giugno 2020 al giugno 2021. È la quarta relazione del suo secondo mandato che il sindaco di Petralia Soprana presenta al consiglio comunale e ai cittadini. Una raccolta di dati e di fatti sull’attuazione del programma elettorale e non solo riportati nel libretto di circa 40 pagine già in distribuzione. Vengono riassunti dodici mesi di attività del sindaco e della sua giunta comunale composta da Michele Albanese, Leonardo La Placa, Antonio Cerami e Marianna Prestigiacomo che ha sostituito Aurelia Lo Mauro.
C'è la storia di un anno di impegno continuo caratterizzato ancora dalla pandemia che ha reso tutto più difficile. Come tutte le altre tre relazioni anche questa è stata redatta in modo dettagliato e per argomenti a iniziare dal bilancio approvato nei termini previsti dalla legge inserendo Petralia Soprana tra i Comuni virtuosi della Sicilia; tra quelli che nonostante il difficile contesto economico e le mancate entrate è riuscito a pareggiare il bilancio assicurando tutti i servizi ai cittadini senza aumentare le tasse. Tasse che, come nel caso della Tari, sono state addirittura ridotte alle attività produttive che hanno subito la chiusura a causa del Covid.
Il capitolo infrastrutture è quello più corposo perché racchiude l’elenco dei lavori ultimati (2 milioni e 230 mila euro) tra i quali troviamo vari interventi di efficientamento energetico; i lavori In corso (4 milioni di euro) che riguardano l’area artigianale di Madonnuzza, la strada Scarcini-Pellizzara, il consolidamento del centro storico versante sud-ovest, il restauro statico della chiesa della SS. Trinità, Quelli appaltati (un milione e 793 mila euro) tra i quali le strade rurali “Equila-Corvo” e “San Giovanni – Schernice – Balatelli”, i lavori di manutenzione della scuola materna di Pianello, il parco giochi inclusivo nella pineta comunale, la sistemazione delle vie Garibaldi e Via Mazzini e i lavori da appaltare (due milioni e 800 mila euro) relativi alla sistemazione idrogeologica del centro storico, la strada Fasanò-Trinità-Giaia e Raffo-Pellizzara ai quali vanno aggiunti quelli realizzati con fondi comunali (272 mila euro) dalla Protezione civile e altri ancora per un importo complessivo di quasi 13 milioni di euro che per un comune piccolo come Petralia Soprana sono un risultato di tutto rispetto.
L’incendio dell’estate 2020 che ha messo in serio pericolo il centro storico apre il capitolo Territorio e ambiente nel quale il sindaco Macaluso sottolinea l’impegno contro l’ipotesi di far diventare le Madonie deposito di scorie nucleari, il rinnovo del parco macchine, la concessione a privati di aree verdi da curare e l’aumento della percentuale di raccolta differenziata. Il capitolo dedicato al Turismo e cultura ha risentito del Covid che ha limitato al minimo le iniziative, mentre quello riferito alla Promozione, nonostante tutto, è abbastanza nutrito di iniziative e soprattutto di adesioni a circuiti turistici per mantenere viva l’attenzione su Petralia Soprana. Altri temi riportati nella relazione dal sindaco Macaluso riguardano il Servizio civile, Servizi civici, Welfare, Ssport, Associazionismo e citytadinanza attiva. Nella parte relativa a Famiglia, scuola e formazione è stato messo in evidenza il mantenimento dell’autonomia dell’Istituto comprensivo, la mensa scolastica, il bando unico per erogare contributi alle piccole e micro imprese e tante altre iniziative. Un altro punto di particolare evidenza è la Gestione del personale e le quattro nuove assunzioni che hanno consentito all’Ente di coprire dei vuoti di organico.
Una tabella è stata riservata ai regolamenti approvati dalla giunta comunale e dal Consiglio Comunale guidato da Leo Agnello. Non mancano le Politiche sovracomunali e tutte le iniziative territoriali e anche tematiche che hanno visto la partecipazione del Comune di Petralia Soprana. Nelle conclusioni c’è anche il ricordo di don Calogero la Placa scomparso a gennaio del 2021.
06.12.2021

Gli articoli in primo piano
CRONACA Mortale incidente sul lavoro a Termini Imerese. Un operaio di di 57 di Misilmeri, Francesco Corso,...
CRONACA Per Simona Vicari arriva dalla magistratura di Trapani l’accusa di corruzione. Rinviata a...
CRONACA Il Parco delle Madonie e i Comuni faranno parte della nuova società di gestione degli impianti di...
CRONACA Sono già circa 300 i giovani siciliani candidati al progetto “Campus Sicilia”, una trentina dei...
CRONACA È morto a Palermo Michele Sarrica ex dirigente generale della Regione siciliana. Si è spento a 79...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com Privacy Policy