Cerca
martedì, 07 dicembre 2021 ore 12:48
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
ASTENSIONE DAI TURNI IL 30 NOVEMBRE

Giglio, i medici in sciopero
chiedono incrementi salariali

I medici dell’ospedale Giglio parteciperanno il 30 novembre a uno sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil dopo lo stato di agitazione proclamato a settembre. I medici chiedono da tempo un incremento contrattuale. Ma il tentativo di conciliazione davanti alla Prefettura di Palermo è andato a vuoto. Da qui l'astensione dal lavoro per l’intero turno lavorativo e in tutti i turni. Durante lo sciopero saranno garantiti i contingenti di personale a garanzia dei servizi minimi previsti.
I medici della Fondazione chiedono alla presidenza dell'ospedale Giglio un trattamento economico che riconosca sia l’anzianità di servizio, con incrementi retributivi per tutti i medici dopo cinque, dieci e quindici anni di servizio, sia i ruoli di responsabilità. Le risposte dell'azienda non sono state ritenute sufficienti e gli impegni sull'eventuale incremento economico non sono stati giudicati “soddisfacenti”.
“Il malessere – dicono i sindacati – è presente da molti anni e deriva dal fatto che non si è mai provveduto a un adeguamento delle retribuzioni che tenesse conto del progressivo incremento dei carichi di lavoro, dell’anzianità di servizio, delle competenza maturate e, non ultimo, del progressivo incremento del costo della vita”.
La minore retribuzione dei medici della Fondazione rispetto a quella dei medici degli ospedali pubblici, sommata al mancato riconoscimento dell’anzianità di servizio, rappresenta per i sindacati “una causa importante della fuga di professionisti che abbiamo osservato in passato e continuiamo a osservare ancora adesso”.
In pratica, un medico percepisce oggi la stessa remunerazione di 16 anni fa. “E questo – sostengono i medici – è semplicemente inaccettabile”.
I medici della Fondazione hanno apprezzato la “lungimiranza della presidenza nell’avere deciso di investire sull’aggiornamento tecnologico”. Tuttavia, osservano, nessuna tecnologia avrà valore senza medici di alto profilo culturale.
I medici della Fondazione Giglio rivendicano il merito di avere garantito il funzionamento dell’ospedale in anni difficili.
18.11.2021

Gli articoli in primo piano
CRONACA Don Lorenzo Marzullo, straordinaria figura di sacerdote impegnato nella promozione sociale, è morto...
COMUNI Presentata dal sindaco Pietro Macaluso la relazione sull’attività svolta dal giugno 2020 al...
CRONACA Pasquale Culotta, Angela Diana Di Francesca, Nico Marino, Pietro Saja, Luciana Frezza, Rosario...
CRONACA Il Comune di Cefalù dovrà pagare al Comune di Collesano 465 mila euro circa per il conferimento di...
CRONACA Il Tribunale di Termini Imerese ha condannato la Fondazione Giglio di Cefalù al pagamento delle...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com Privacy Policy