Stampa articolo
INCONTRO CON LA SCRITTRICE A CEFALÙ

Maraini, il dramma intimo e le battaglie femminili

Dacia Maraini torna lunedì a Cefalù per parlare del suo libro “Corpo felice” e della storia delicata e coinvolgente che racconta. È una storia vera che la scrittrice recupera dalla propria esperienza di vita per legarla alla sua battaglia civile contro le ingiustizie e contro la violenza sulla donna. L’appuntamento è per il 10 febbraio alle 17:30 all’hotel Riva del sole. L’iniziativa è promossa dalla Pro Loco di Cefalù e dalla sua presidente Raffaella Maggiore. Con Dacia Maraini interverranno padre Salvatore Vacca, Margherita Neri ed Enza Vazzana. Nel suo libro (Rizzoli editore) Dacia Maraini, oltre al racconto di vita personale, compie un lungo excursus storico e sociale sulla tradizione delle donne prigioniere di una società patriarcale e maschilista. La scrittrice si impegna in un dialogo immaginario col figlio morto prima ancora di nascere. A lui racconta le sue lotte contro discriminazioni di un sistema nel quale la donna viene considerata ora come oggetto del potere maschile ora come balia, padrona del focolare, figura angelicata. Dalle pagine affiora anche la visione misogina di grandi pensatori, da Aristotele a Nietzsche, da San Paolo a Sant’Agostino. Ne scaturisce una riflessione sul senso del presente e del futuro.
08.02.2020