Stampa articolo

Ossa umane vicino alla diga Rosmarino

AlarioTrovate ossa umane nella zona della diga Rosmarina: potrebbero essere quelle di Santo Alario, 42 anni, scomparso il 7 febbraio 2018. Si stava recando in quella zona, nel territorio di Caccamo, in compagnia di Giovanni Guzzardo, proprietario di un bar a Capaci. Guzzardo è stato arrestato tre mesi più tardi e attiualmente sotto processo con l’accusa di avere organizzato l’uccisione di Alario. Le ossa sono state trovate nei pressi della strada provinciale 6 che collega Ventimiglia a Trabia. I vigili del fuoco hanno recuperato parte di un cranio, denti e frammenti di un braccio e di una gamba. I reperti saranno inviati dalla scientifica dei carabinieri al Ris di Messina. Domani sarà proseguito lo scavo. Ai carabinieri e ai vigili del fuoco si affiancheranno i militati del Genio e i sommozzatori.
11.06.2019
la Redazione