Stampa articolo
VIOLATE NORME AMBIENTALI, DUE DENUNCIATI

Cerda, sequestrato deposito di motori e pneumatici

Durante una verifica presso un’azienda di Cerda, in contrada Vignazza, gli agenti della polizia ferroviaria e del commissariato di P.S. di Termini Imerese si sono imbattuti in una discarica di rifiuti speciali e pericolosi. Nella ditta, infatti, gestita da padre e figlio, su un’area di circa 5000 metri quadrati, venivano gestiti rifiuti particolari come motori di auto, pneumatici e altre parti di veicoli. Il materiale era stoccato in immobili e capannoni abusivi e su una vasta parte di terreno nudo, senza alcun rispetto delle normative ambientali. Inoltre, i due uomini, P.E. I. e G. I., curavano anche la rivendita di autovetture multimarche, anch’essa senza alcun tipo di autorizzazione. La polizia ferroviaria ha quindi denunciato padre e figlio per gestione di rifiuti non autorizzata. L’intera area è stata inoltre sequestrata per scongiurare che il reato ambientale potesse avere ulteriori conseguenze ed è stata riaffidata in custodia giudiziale allo stesso proprietario.
09.06.2018