Stampa articolo

Termini, la colf ruba i gioielli e li rivende

A rubare i gioielli era stata la colf che è stata ora individuata e denunciata mentre gli oggetti preziosi sono stati ritrovati nel forziere di un “compro oro”. Accade a Termini Imerese. A finire nell’indagine della polizia è S. G. accusata di furto aggravato. Il gestore del negozio di preziosi dovrà rispondere di ricettazione. A mettere in moto l’indagine è stata una denuncia, presentata a fine anno in commissariato per la sparizione di gioielli in diverse date. In brevissimo tempo si è risaliti alla donna che, come persone di servizio, aveva la possibilità di accedere in quella casa e di restare da sola. Secondo la polizia, la donna si era impadronita in due occasioni di gioielli che aveva subito al “compro oro”, ricavandone la somma di 850 euro. S.G. ha fornito agli investigatori solo poche e vaghe indicazioni sull’esercente al quale aveva venduto la refurtiva. A questo punto, gli agenti del commissariato hanno effettuato un vero e proprio screening sui commercianti di oro esistenti nel territorio di Termini Imerese, individuando l’esercizio al quale la donna aveva venduto i gioielli. Una perquisizione ha consentito di ritrovare, oltre a una parte della refurtiva, anche numerosi monili in oro e due chili di oggetti in argento dei quali il gestore non era in grado di riferire Ia provenienza. Sono stati pertanto sequestrati perché privi delle schede previste dalla normativa vigente. Al gestore dell’esercizio è stata contestata un’infrazione alle norme sulla compravendita di oggetti preziosi usati, sulla loro tracciabilità e sull'identificazione dei clienti. L’uomo è stato intanto multato per circa 10 mila euro.
08.01.2021