Stampa articolo

Gangi, Liliana Segre cittadina onoraria

Anche il comune di Gangi, come altri, ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre “per l’alta e preziosa testimonianza contro l’odio e la violenza, in difesa del diritto di tutti e nel rifiuto di ogni discriminazione". È stato prima il commissario straordinario facente funzioni di consiglio comunale Giovanni Impastato a raccogliere in una deliberazione la proposta di un comitato spontaneo per il conferimento della cittadinanza alla senatrice internata da bambina in un lager nazista. Ora il sindaco Francesco Migliazzo, con gli altri componenti della giunta, ha dato corso al riconoscimento con un provvedimento sindacale. Sia il sindaco che il commissario Impastato hanno riconosciuto l’alto valore simbolico dell’atto per tutta la comunità gangitana nel rifiuto di ogni forma di discriminazione, odio, violenza, totalitarismo. E, aggiungono, “per farne memoria presente e futura per tutti i cittadini e soprattutto per le giovani generazioni”. Soddisfatto ed emozionato uno dei primi firmatari componente del comitato spontaneo, il prof. Nicola Patti. Liliana Segre parteciperà con un messaggio alla cerimonia di conferimento dell’onorificenza.
16.10.2020