Stampa articolo

Al porto di Cefalù lavori di dragaggio e sicurezza

Sul molo di Cefalù il sindaco Rosario Lapunzina ha consegnato agli assessori regionali Toto Cordaro e Marco Falcone il computo metrico dei lavori di dragaggio del porto. Ci sono quindi gli elementi tecnici per finanziare l’operazione: 150 mila euro circa. L’incontro è servito a porre le basi anche per il cambio della destinazione d’uso dello stesso porto in vista di una eventuale ripresa del servizio di aliscafo con le isole Eolie. Tutto è cominciato nel mese di gennaio quando Lapunzina ha presentato all’assessorato regionale alle infrastrutture la richiesta, venuta dai concessionari dei pontili e dal gestore del servizio carburanti, per il dragaggio. E il 2 marzo sempre il sindaco ha presentato alla Regione il computo metrico dei lavori. L’emergenza Covid ha tenuto ferma la pratica che si è ora rimessa in movimento. Molto più impegnativa è invece l’operazione per l’attivazione, sempre ipotetica, del servizio passeggeri. La Regione dovrebbe impegnare risorse per quasi un milione di euro. Ma è necessario che la Capitaneria di porto indichi le prescrizioni di sicurezza per l’uso del pontile T. Lo farà entro una settimana. Poi sarà la Regione a finanziare le opere.
21.05.2020