Cerca
domenica, 31 maggio 2020 ore 8:11
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
IL CASO DI UNA STUDIOSA FRANCESE

Per parlare di Ruggero
accetta la quarantena

Era chiamata a parlare del regno di Federico II, e lo ha fatto prospettando una tesi interessante. Ma per potere partecipare al convegno di Cefalù la storica francese Annick Peters-Custot dell’università di Nantes ha dovuto accettare di andare, al rientro, in quarantena per due settimane. Era la condizione intrattabile che la dirigenza universitaria le aveva imposto. E lei, per onorare l’impegno con gli organizzatori e la comunità scientifica, non ha avuto dubbi: quarantena per parlare di Ruggero.
È stata, sia chiaro, una scelta polemica. Tanto è vero che Peter-Custot ha raccontato il suo caso a una sala che l’ha a lungo applaudita. La sua università, ha riferito, le aveva preannunciato che le sarebbero state imposte le stesse misure di cautela che la Francia adotta nei confronti di chi proviene dalla Cina oppure dalla Corea del Sud. A nulla è servito alla studiosa di ribattere che in Sicilia non ci sono focolai di coronavirus e non si corrono quindi rischi di contagio. "Ma evidentemente - ha detto - nel mio Paese non tengono presenti questi fattori e non fanno alcuna distinzione tra la Sicilia e una regione del Nord come, per esempio, la Lombardia".
Nel merito la relazione di Peter-Custot “Ruggero, un re imperiale?” ha introdotto nella discussione un tema particolare: prendendo spunto dal fatto che il suo regno non abbia avuto il riconoscimento di un impero, la storica di Nantes ha osservato che si tratta di un “buco storiografico”. E ha tratteggiato i caratteri del primo Regnum Siciliae per tracciarne un “orizzonte imperiale”. Vari sono i fattori che vanno in questa direzione: la pluralità etnica e culturale, la proiezione transmarittimo (le relazioni con l’attuale Tunisia), i sistemi di governo centralizzati secondo un modello imperiale, la rappresentazione stessa dell’autorità regia che veniva derivata dalla volontà di Dio.
29.02.2020

Gli articoli in primo piano
CRONACA Le Torri della cattedrale di Cefalù hanno riaperto le loro porte in via eccezionale per la...
CRONACA A Nicola Fiasconaro, l’eccellenza siciliana che riesce a vendere il panettone ai milanesi, è...
CRONACA Il crollo dei contagi (solo due nelle ultime 24 ore) e un altro balzo di guariti: 139. È ancora...
CRONACA Condannato in primo grado, sospeso e ora assolto in appello. Giacomo Ilardo, ex sindaco del Pd di...
CRONACA Da tre a quattro manifestazioni di interesse per l’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese. E in...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com