Cerca
mercoledì, 23 settembre 2020 ore 11:33
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

A Cefalù una settimana
per la riduzione dei rifiuti

In una scuola borracce ecologiche
Anche quest’anno il Comune di Cefalù, in collaborazione con Fare Ambiente Cefalù Madonie e il Wwf Sicilia Nord occidentale, partecipa alla undicesima edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr). La campagna di comunicazione ambientale si svolgerà dal 16 al 24 novembre 2019. Promuove azioni di sensibilizzazione sulla gestione dei rifiuti.Il tema centrale per l'edizione 2019 è “Educare alla riduzione dei rifiuti contro lo spreco”.
Nel Comitato promotore nazionale della Serr il Ministero dell'ambiente e il Dipartimento acqua e rifiuti della Regione siciliana. Lo slogan prescelto per quest’anno è “Conosci, cambia, previeni”.
Obiettivo della Serr 2019 è quello di educare all’impatto che l’eccessivo consumo e la generazione di rifiuti possano avere sull’ambiente in modo tale da modificare i comportamenti e le abitudini quotidiane per la riduzione della produzione di rifiuti (ovvero meno inquinamento e meno emissioni climalteranti).
In questo contesto si inserisce Serr Cefalù 2019, ovvero l'iniziativa promossa dal Comune e sviluppata dal consigliere comunale Salva Mancinelli. Consiste nella distribuzione di borracce in alluminio a tutti gli alunni della scuola secondaria di primo grado dell'istituto comprensivo Botta di Cefalù (357 studenti), come azione concreta per educare i giovani alla riduzione dei rifiuti (bottigliette in plastica in questo caso), utilizzando le borracce. L’obiettivo è anche quello di suscitare una sensibilizzazione contro l'eccessivo inquinamento da plastica dei nostri mari e dei nostri territori.
L'inquinamento da plastica rappresenta oggi una delle emergenze ambientali più gravi per il pianeta e per le specie marine.
Il 19 e il 20 novembre l'amministrazione comunale provvederà quindi alla distribuzione delle borracce in tutte le classi (dalle prime alle terze) della scuola Botta, in collaborazione con il laboratorio di Fare Ambiente Cefalù Madonie e con il Wwf Sicilia Nord occidentale (i cui volontari illustreranno la distruzione che la plastica sta perpetrando ai danni di diverse specie di animali marini, tra cui le tartarughe Caretta caretta). Venerdì 22 novembre si svolgerà una mattinata ecologica aperta a tutti, che coinvolgerà anche gli studenti dell'istituto comprensivo Botta di Cefalù, l’associazione Nuoto Kepha, l’associazione Piranha Sup Surf School e il Cai sezione di Cefalù, per ripulire dai rifiuti abbandonati tratti di spiaggia e di strade della città.
Inoltre verranno collocati in piazza Colombo dalla Eos srls, due ecocompattatori per la raccolta differenziata della plastica, in cui sarà possibile conferire esclusivamente bottiglie in plastica per avere in cambio ecopunti che si trasformano in sconti reali nelle attività commerciali convenzionate, così come avviene da oltre due anni per gli utenti che si recano in via Cirincione presso la postazione di Cefalù Ricicla.
08.11.2019

Gli articoli in primo piano
AMBIENTE Anche il Comune di Cefalù partecipa domenica prossima alla XXVIII edizione di “Puliamo il...
CRONACA Prenderà il via il 26 settembre, presso l’ex Convento dei Cappuccini di Geraci Siculo, la prima...
POLITICA Tutti gli occhi sono puntati su Termini Imerese, il centro più grosso della provincia di Palermo:...
CRONACA Una Tac al cuore nel tempo di un solo battito, un esame total body in un secondo. È la nuova...
CRONACA Firmato il contratto, presto cominceranno i lavori di restauro e sistemazione dell'accesso...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com