Cerca
sabato, 19 ottobre 2019 ore 2:31
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Zone franche, il sostegno
dei sindaci: è il nostro futuro

A sostegno dell'iniziativa del comitato regionale per l'istituzione delle Zone franche montane in Sicilia, in presidio permanente dall'8 settembre scorso a Castellana Sicula, prendono la parola alcuni sindaci e amministratori locali.
“L'approvazione della legge sulle Zone franche montane (Zfm) è di fondamentale importanza per il futuro delle aree interne e dei piccoli comuni siciliani poiché consentirebbe un regime fiscale agevolato per le attività economiche già presenti nel territorio e per stimolare nuovi investimenti dall'esterni. Esprimiamo pieno sostegno all'azione intrapresa dal comitato e come sindaci delle aree interne faremo sentire la nostra voce consapevoli del grande valore di questa battaglia”. Lo dice il sindaco di Troina, Fabio Venezia.
Sulla stessa lunghezza d’onda Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputata nazionale nella precedente legislatura. “Ritengo utile lo strumento delle Zone franche montane – ha scritto sulla propria pagina Facebook – di cui si è tornato a parlare negli ultimi giorni. I consigli comunali si sono già espressi positivamente in tal senso. Il comitato regionale promotore sta mantenendo alta l'attenzione su un tema di cui si discute da tempo e su cui trovo sia indispensabile la convergenza delle istituzioni, degli operatori sociali ed economici”.
“Da parlamentare – conclude – ho condotto alcune battaglie per dare ulteriori sgravi e deroghe alle aree interne del Paese, ma in mancanza di coperture economiche tutto è stato più difficile. Speriamo sia la volta buona”.
Infine Salvatore Bartolotta, coordinatore regionale per la Sicilia del club I Borghi più belli d’Italia ha dichiarato: “Al centro dell’attenzione politica chiediamo che sia posta la centralità dell’uomo che ha scelto di vivere nei borghi. L’uomo in quanto attore della salvaguardia del sistema montano, l’uomo che dall’ambiente e dall’uso saggio del suo territorio trae il motivo della sua sussistenza. Pertanto chiediamo alla Regione siciliana l’approvazione del disegno di legge n. 3/2017 (Legge sulla montagna. Istituzione delle Zone franche montane), rispetto al quale è stato presentato all'Ars un emendamento dal comitato regionale per l'istituzione delle Zfm".
22.09.2019

Gli articoli in primo piano
CRONACA Arriva un’altra proroga per la cassa integrazione dei lavoratori Blutec che in questi giorni hanno...
CRONACA Più di 80 comuni si pronunciano a favore delle zone franche montane. Lo annuncia il comitato...
CRONACA Intercettati dalla polizia, hanno tentato di sbarazzarsi degli stupefacenti gettandoli per terra....
CULTURA & SPETTACOLI Fémina, una mostra come un viaggio affascinante e ricco di sorprese, che permette di incontrare gli...
CULTURA & SPETTACOLI Ricami e merletti delle Madonie in mostra a Castelbuono in occasione della manifestazione Funghi...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com