Cerca
lunedì, 22 luglio 2019 ore 3:38
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

La Cephaledium denuncia
falsi svincoli di giocatori

Carte manomesse, firme false, illecito accesso all’area riservata della società. C’è un giallo attorno a un caso di cui si proclama vittima la Cephaledium. Un’indagine dei carabinieri, su denuncia del presidente Giuseppe Barranco, cercherà di accertare cosa è accaduto.
Barranco si è messo in allarme quando alla casella di posta elettronica della società è arrivata una nota della Lega nazionale dilettanti. Comunicava la presentazione di una documentazione sullo svincolo di undici giocatori: operazione che né Barranco né altri soggetti della Cephaledium, appena promossa nel campionato di Eccellenza, hanno mai sottoscritto. Sarebbero quindi false le firme sia del presidente sia dei giocatori interessati.
“Siccome nessuno di noi ha mai stipulato questi atti – ha detto Barranco – appare evidente che qualcuno ha illegittimamente effettuato l'accesso nell'area dedicata alla società sul portale della Figc, prodotto la documentazione, apposto il timbro e falsificato la mia firma".
Chia lo abbia fatto e per quale scopo è tutto da accertare.
19.06.2019

Gli articoli in primo piano
CRONACA Tragedia nel tratto finale del lungomare di Cefalù. Una turista ucraina di 75 anni è morta mentre...
CRONACA Nove pazienti oncologici dell’ospedale Giglio non possono essere operati perché mancano le scorte...
CRONACA “Questo è un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per l'umanità”. La frase di Neil...
CRONACA Torna a Collesano “Miss Moda Acanthus” che per la prima volta apre la sua passerella al concorso...
POLITICA Acqua, rifiuti, viabilità, lavori pubblici, feudi comunali, ma anche tanti altri temi. Sono stati...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com