Cerca
martedì, 26 marzo 2019 ore 23:39
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Era tutto pronto per l’arrivo
dei cinesi a Termini

Tutto era pronto per il patto che avrebbe potuto dare la spinta giusta allo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese. Dovevano arrivare i cinesi di Jiayan, un gruppo che progetta di costruire auto elettriche destinate al mercato europeo. Era anche previsto che la firma del protocollo d’intesa fosse messa davanti al presidente della Repubblica popolare cinese, Xi Jinping, in visita a Roma il 21 e 22 marzo. Non accadrà dopo l’arresto dei vertici di Blutec.
La notizia è data dal sito del Corriere della Sera secondo il quale il documento che doveva sancire l’accordo aveva avuto l’ok del ministero dello Sviluppo economico. Era previsto un investimento di 50 milioni di euro: una cifra che avrebbero dovuto approntare i due contraenti dell’accordo, Jiayan e Blutec, e altri investitori da coinvolgere nel rilancio della fabbrica.
Secondo quanto scrive il Corriere, la parte cinese aveva organizzato tutto per firmare il protocollo alla presenza di Xi Jinping.
L’affare è archiviato? Non è detto. A gestire la trattativa con i cinesi è ora il commissario giudiziario Giuseppe Glorioso nominato dal gip di Termini Imerese. Ma è chiaro che ora tutto è più difficile.
13.03.2019

Gli articoli in primo piano
SPORT Il Giro di Sicilia torna con il grande ciclismo dopo 42 anni, dal 3 al 6 aprile: quattro tappe con...
SPORT Alla fine di una partita intensa il sogno è diventato realtà: con due giornate di anticipo la...
CRONACA Al via i progetti, finanziati dall’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione...
AMBIENTE Il primo circolo didattico di Termini Imerese, comprendente le scuole dell'infanzia e primaria dei...
CRONACA L’inchiesta sul voto di scambio travolge il sindaco di Termini Imerese. Francesco Giunta, eletto...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com