Cerca
venerdì, 14 dicembre 2018 ore 5:19
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
L'incontro a Vilnius

Del Duca-Bianca Amato
in sette progetti Erasmus

L’Iiss “Del Duca – Bianca Amato” nell’ultimo biennio ha ricevuto dalla Commissione europea, attraverso l’Agenzia nazionale Indire, autorizzazioni per sette progetti Erasmus+, cinque con finanziamento del 2017 e due con finanziamento del 2018. Si tratta di progetti dell’azione chiave Ka2, volti alla cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche nelle scuole europee attraverso “la realizzazione di partenariati strategici tra istituzioni europee”. Servono a “stimolare la crescita delle competenze professionali, innovare le pratiche educative e la gestione organizzativa degli istituti scolastici”, secondo il programma europeo per l’istruzione, la formazione, i giovani e lo sport sostenuto dall’indire e dal Miur.
Il programma Erasmus è stato creato dall’Unione europea nel 1987 per consentire agli studenti universitari di frequentare atenei stranieri per un certo periodo di tempo, con l’obiettivo di realizzare lo scambio che è alla base della vera cultura europea e dell’integrazione dei popoli, realizzate sul campo e non sulla base di semplici teorie.
È evidente che la ricaduta sulla crescita degli studenti (ma anche degli insegnanti) è notevole su vari fronti: aprirsi all’altro, ospitando nella propria casa e ricevendo ospitalità; confrontare il proprio stile di vita con quello di ragazzi di altre nazioni; comunicare in un’altra lingua; affrontare problematiche in una dimensione europea; condividere esperienze di vita e di studio; risolvere problemi nuovi in una dimensione internazionale; sperimentare la vicinanza di ciò che sembra distante e tanto altro.
Tutto questo sperimentano e continueranno ancora a sperimentare gli alunni dei tre plessi dell’istituto “Del Duca – Bianca Amato”, artistico, scientifico e tecnico sotto la diretta guida del dirigente scolastico Francesco di Majo, il referente Erasmus+ Gianni Catanese e dei docenti facenti parte dei project team.
Con autorizzazione e finanziamento del 2017 sono in fase di realizzazione vari progetti:
1.Technology Enhanced Learning and Lightening – TELL it to the world (2017-1-RO01-KA219-037404_3), sulle tecnologie avanzate per l’apprendimento: il progetto è stato aperto a Bucarest (Romania), a novembre 2017 e ha già realizzato gli incontri a Windsbach (Germania) a febbraio 2018, a Cefalù, a maggio 2018, nell’Isola di Réunion (Francia) lo scorso ottobre. L’ultima LTT prevista dal progetto (attività di apprendimento/insegnamento /formazione) avrà luogo in Romania (Bucarest) a marzo 2019 mentre l’ultimo incontro di progetto transnazionale (TPM) avverrà nell’aprile 2019 a Nevsheir (Turchia).
2. Foreign languages, better life, perfect jobs (2017-1-DE03-KA219-035719_5), sull’importanza delle lingue straniere nella vita e nel lavoro. Aperto a Trier (Germania) a novembre 2017, si è già realizzata la mobilità a Doroi (Romania) a marzo 2018; Cefalù ha ospitato i partner a maggio 2018; a ottobre ha avuto luogo l’incontro a Trier (Germania). A marzo 2019 ci sarà la mobilità a Karaman (Turchia), dove avverrà successivamente l’incontro conclusivo.
3. Zooming in “Good Focus” (2017-1-AT01-KA219-035105_2), progetto artistico-fotografico per l’apprezzamento del bello a partire da sé per giungere alla messa a fuoco del bello nel mondo. L’apertura è avvenuta a Vienna (Austria) a dicembre 2017; sono stati realizzati gli incontri di Cefalù a maggio 2018 e di Vilnius (Lituania) a settembre 2018. A dicembre docenti e alunni saranno in Austria per l’incontro di Vienna. L’ultimo in Romania, marzo 2019.
4. Sustainability: Towards the Appreciation of Resources – STAR2 (2017-1-CZ01-KA219035516_2), partenariato bilaterale Italia-Repubblica ceca (Cefalù - Horice), per la sostenibilità ambientale. Il progetto ha avuto inizio a Cefalù, lo scorso ottobre e proseguirà con diversi incontri nelle due scuole.
5. STE(A)M (2017-1-TR01-KA201-045815), acronimo inglese di Science, Technology, Engineering e Mathematics, è volto a incrementare l’uso delle tecnologie nell’insegnamento con lo scopo di innalzare il livello di competitività in campo scientifico e tecnologico; si è arricchito negli anni di una “A”, diventando Ste(a)m, con l’aggiunta dell’arte e, quindi, della creatività, nella convinzione che le discipline abbiano tutte una formidabile interrelazione e che i contatti esistano anche tra le discipline scientifiche e quelle artistico-umanistiche. Il progetto si propone di diffondere l’insegnamento scientifico e tecnologico puntando anche al superamento delle differenze di genere e al coinvolgimento di un numero sempre maggiore di donne nell’area dell’insegnamento scientifico. Progetto rivolto solo ai docenti, è stato aperto a Cefalù a novembre 2017; sono state realizzate le mobilità di Lisbona (Portogallo) a marzo 2018, di Stoccolma (Svezia) a maggio-giugno 2018, di Kavala (Grecia) a settembre 2018; a maggio 2019 si avrà l’ultimo incontro di Targu Jiu (Romania) che vedrà anche il coinvolgimento degli alunni della classe sperimentale Stem del plesso scientifico.
Con autorizzazione e finanziamento del 2018 sono in fase di realizzazione altri progetti:
1. Draw a picture, call it peace! (2018-1-TR01-KA229-058-411_3), in cui l’arte sarà vissuta come strumento di pace. Aperto a novembre a Trebisonda (Turchia), prevede incontri a Berlino (Germania), Murcia (Spagna) Kaunas (Lituania) e Cefalù.
2. Adopt your heritage (2018-1-UK01-KA201-048136), partenariato strategico non solo tra scuole: l’ente coordinatore è l’Hanta Associates Limited di Worcester (Regno Unito), associazione culturale per fornire sostegno e consulenza sull’apprendimento basato sul lavoro, a livello internazionale. Partecipano al progetto un’associazione socio-culturale di Bankia (Bulgaria); un’associazione non governativa di sostegno e solidarietà ai giovani di Aydin (Turchia); e tre scuole, quella di Cefalù, di Murcia (Spagna) e di Forte da Casa (Portogallo). Si aprirà in Bulgaria. L’obiettivo è di formare i ragazzi al rispetto del loro patrimonio culturale e di sviluppare le competenze digitali, le nuove tecnologie e la cittadinanza europea. Partecipanti: docenti, studenti, lavoratori, famiglie.
17.11.2018

Gli articoli in primo piano
CRONACA Nelle Madonie, e soprattutto a Vengo, si sono vissuti momenti di paura per un terremoto di magnitudo...
CULTURA & SPETTACOLI Sarà presentato lunedì 17 dicembre, alle 17.00, presso la Corte delle Stelle l’Itinerario...
CRONACA Il teatro “Salvatore Cicero” era pieno e molti erano i ragazzi che hanno partecipato a un...
CRONACA Per gli organizzatori è la mostra più attesa dell’anno. Per la prima volta sono riunite a...
POLITICA Inammissibile il ricorso del candidato sconfitto, Michela Taravella resta sindaco di Campofelice di...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com