Cerca
mercoledì, 19 settembre 2018 ore 13:46
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Differenziata, a Termini
crescita record del 40 %

La raccolta differenziata a Termini Imerese è arrivata al 40 per cento. Secondo il sindaco Francesco Giunta, malgrado le criticità e alcuni disagi, il nuovo servizio ha raggiunto gli obiettivi. “Abbiamo eliminato - dice l’ing. Vincenzo Mantia, responsabile dell’ufficio Aro - circa 50 postazioni a cassonetto. Abbiamo creato il secondo Centro di raccolta in località Mulinelli, ma soprattutto abbiamo ripescato l’esperienza positiva del porta a porta già adottata con esiti soddisfacenti da Ecologia e Ambiente Spa. Oggi la città, nell’attesa di partire con l’adozione del piano definitivo proposto da chi vincerà la diatriba legale sull’aggiudicazione della gara, ha solo 10 postazioni a cassonetto nelle zone periferiche e sono tutte controllate. Abbiamo eliminato soprattutto le postazioni all’ingresso della città che erano costantemente appesantite da rifiuti, anche per conferimenti in ingresso dai comuni confinanti. La maggior parte dei cittadini ha risposto positivamente alle indicazioni dell’amministrazione comunale, dimostrando di volersi allineare alle politiche sulla raccolta differenziata”.
“Ringrazio gli uffici ed i cittadini tutti per l’obiettivo raggiunto - ha affermato l’assessore Salvatore Messineo - poiché una raccolta differenziata a una cifra non dava merito ai termitani. Oggi il 40% dimostra che ben si sta lavorando, nonostante tutte le problematiche ancora da risolvere per un sistema partito meno di due mesi fa. Abbiamo dovuto fare tutto senza risorse economiche aggiuntive perché il comune ha le casse vuote e vi posso garantire che non è facile fare le cose senza soldi”.
Si sta controllando il territorio attraverso un nucleo speciale Novip (nucleo operativo vivibilità e igiene pubblica), ha aggiunto il comandante della polizia municipale, Antonio Calandriello. Il nucleovigila anche fuori orario di servizio diurno e in borghese per il rispetto dell’ordinanza sindacale. Inoltre è stata istituita la figura di ispettore ambientale volontario comunale, che sta controllando e sanzionando chi non si adegua al nuovo sistema. A oggi sono state contestate circa 100 sanzioni con multe che vanno da 50 a 600 euro. Nei prossimi giorni entrerà in funzione anche il sistema E-killer, con telecamere sia fisse che mobili, per individuare e sanzionare comportamenti non in linea con l’ordinanza sindacale.
“La Regione ha dichiarato il sindaco Francesco Giunta - ci ha imposto un’accelerazione, nonostante siamo prossimi all’affidamento definitivo per sette anni alla ditta che gestirà il nuovo sistema: contenitori, porta a porta per tutti, campagne informative, attrezzature e tanto altro. Nonostante tutto siamo riusciti in qualcosa che sembrava impossibile: portare la raccolta differenziata al 40%. Un grazie di cuore, oltre agli uffici competenti ed al personale tutto va soprattutto ai cittadini, che si sono dimostrati diligenti e si sono adattati velocemente, dimostrando che erano pronti alla raccolta differenziata”.
13.09.2018

Gli articoli in primo piano
POLITICA Giura a Gangi il neo assessore Filippo Scavuzzo. Dopo le dimissione per motivi personali di Nino...
AMBIENTE La raccolta differenziata a Termini Imerese è arrivata al 40 per cento. Secondo il sindaco...
CULTURA & SPETTACOLI Dal 20 settembre al 23 ottobre 2018 nello spazio espositivo dell'Ottagono S. Caterina a Cefalù,...
CRONACA Avvolto dalle fiamme che aveva appiccato per bruciare le sterpaglie, un uomo di 87 anni è morto...
CRONACA Il titolare del maneggio di Caccamo in contrada Faino è stato denunciato dai carabinieri del nucleo...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com