Cerca
venerdì, 22 febbraio 2019 ore 3:20
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Minacce simulate, a giudizio
il sindaco di Polizzi Generosa

Una testa di cinghiale davanti al cancello della casa di campagna. C’erano tutti i segni di un messaggio intimidatorio nei confronti del sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde. Ma era tutto inventato. Così dice la Procura di Termini Imerese che ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio del sindaco. Lo Verde è accusato di simulazione di reato. E con questa accusa comparirà il 17 luglio davanti al giudice monocratico Daniela Mauceri del Tribunale di Termini Imerese.
Sul caso, scrive il Giornale di Sicilia, hanno indagato i carabinieri i quali hanno accertato che la testa di cinghiale era presente sin dalla mattinata a circa 30 metri dal cancello della casa di Lo Verde. Quindi il sindaco avrebbe simulato le tracce di minaccia grave ai suoi danni.
Lo Verde è stato eletto nel 2015. È prevalso su altri due candidati espressi da una sinistra divisa: Francesco Marabeti del Pd e Gandolfo Albanese di area vendoliana.
06.07.2018

Gli articoli in primo piano
CRONACA In un incidente sull'autostrada Palermo-Catania è morto il magistrato Giovanni Romano, 39 anni,...
CRONACA Partono i distretti del cibo siciliano. Il GAL Madonie si prepara a partecipare a questa nuova...
CRONACA Slittini “pirata” e scontri sui pendii ghiacciati. Sono stati nove gli incidenti sulla neve che...
CRONACA Da Martin Scorsese a Domenico Dolce. Dieci personaggi del mondo dello spettacolo, dell’arte e...
POLITICA I sindaci hanno disertato le sedute e la Regione manda un commissario ad acta per approvare il...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com