Cerca
domenica, 23 settembre 2018 ore 10:25
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Minacce simulate, a giudizio
il sindaco di Polizzi Generosa

Una testa di cinghiale davanti al cancello della casa di campagna. C’erano tutti i segni di un messaggio intimidatorio nei confronti del sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde. Ma era tutto inventato. Così dice la Procura di Termini Imerese che ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio del sindaco. Lo Verde è accusato di simulazione di reato. E con questa accusa comparirà il 17 luglio davanti al giudice monocratico Daniela Mauceri del Tribunale di Termini Imerese.
Sul caso, scrive il Giornale di Sicilia, hanno indagato i carabinieri i quali hanno accertato che la testa di cinghiale era presente sin dalla mattinata a circa 30 metri dal cancello della casa di Lo Verde. Quindi il sindaco avrebbe simulato le tracce di minaccia grave ai suoi danni.
Lo Verde è stato eletto nel 2015. È prevalso su altri due candidati espressi da una sinistra divisa: Francesco Marabeti del Pd e Gandolfo Albanese di area vendoliana.
06.07.2018

Gli articoli in primo piano
CRONACA È in coma all’ospedale Villa Sofia di Palermo l’uomo che giorni fa è stato picchiato dopo una...
CRONACA Dopo un lungo silenzio, pare che stia per ripartire il confronto sul futuro dello stabilimento ex...
CRONACA È stato riattivato alla Fondazione Giglio di Cefalù l'ambulatorio di endocrinologia. Partirà dal...
POLITICA Giura a Gangi il neo assessore Filippo Scavuzzo. Dopo le dimissione per motivi personali di Nino...
POLITICA I giovani amministratori della Città a rete madonita, affiancati dai rappresentanti delle consulte...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com