Cerca
sabato, 21 luglio 2018 ore 19:22
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Minacce simulate, a giudizio
il sindaco di Polizzi Generosa

Una testa di cinghiale davanti al cancello della casa di campagna. C’erano tutti i segni di un messaggio intimidatorio nei confronti del sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde. Ma era tutto inventato. Così dice la Procura di Termini Imerese che ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio del sindaco. Lo Verde è accusato di simulazione di reato. E con questa accusa comparirà il 17 luglio davanti al giudice monocratico Daniela Mauceri del Tribunale di Termini Imerese.
Sul caso, scrive il Giornale di Sicilia, hanno indagato i carabinieri i quali hanno accertato che la testa di cinghiale era presente sin dalla mattinata a circa 30 metri dal cancello della casa di Lo Verde. Quindi il sindaco avrebbe simulato le tracce di minaccia grave ai suoi danni.
Lo Verde è stato eletto nel 2015. È prevalso su altri due candidati espressi da una sinistra divisa: Francesco Marabeti del Pd e Gandolfo Albanese di area vendoliana.
06.07.2018

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Risultati interessanti e scoperte significative hanno caratterizzato la campagna di scavi a Himera...
CRONACA Dalla California alla Sicilia con tutta la famiglia per festeggiare i 50 anni di matrimonio. Hanno...
CRONACA Un giovane di 20 anni del Gambia, David Mandy, è morto annegato mercoledì scorso (la notizia si è...
CULTURA & SPETTACOLI Si è aperta al museo Mandralisca di Cefalù la stagione estiva di opera dei pupi che propone...
CRONACA L’operazione era nell’aria. Tanti piccoli episodi facevano intuire che Cefalù fosse un...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com