Cerca
mercoledì, 19 settembre 2018 ore 13:09
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS
GRIDA E TENSIONE DAVANTI AI CANCELLI

Club Med, la protesta
degli ex dipendenti

Per fare sentire la loro voce hanno scelto il giorno della riapertura presentandosi, già di prima mattina, davanti ai cancelli del Club Med. Non partecipavano però alla festa. Alcune decine di ex dipendenti del resort più esclusivo del Mediterraneo erano venuti infatti a protestare. Con fischietti, cartelli, bandiere e striscioni esprimevano la rabbia perché, dopo la chiusura nel 2005, non sono stati più riassunti. L'accordo per il rientro in servizio era stato disdetto dalla società nel 2010 e il giudice del lavoro del tribunale di Termini Imerese ha ora respinto il ricorso presentato tramite il sindacato Uiltucs.
Davanti agli ingressi del resort c’è stato qualche momento di tensione. L'arrivo degli invitati alla cerimonia di pre-apertura è stato salutato dalle grida degli ex dipendenti. Qualcuno si è steso per terra e subito dopo ha portato una cassetta piena di uova. Ma nessuno ha avuto modo di lanciarle. L’azione di contenimento della polizia è stata discreta, misurata e convincente. La situazione è stata tenuta sotto controllo, dall’inizio alla fine.
Perché protestano gli ex dipendenti? "Questa gente - ha detto Marianna Flauto, segretaria generale di Uiltucs Sicilia - reclama da tempo il diritto di precedenza nella reintegrazione. Sono disponibili anche a svolgere mansioni inferiori a quelle di prima. Ci sono stati vari incontri con la società ma nessun risultato concreto".
La società e lo stesso presidente Henri Gistard d'Estaing hanno dato la disponibilità a valutare una possibile collocazione degli esclusi tenendo conto però dei profili professionali e delle competenze individuali. E lo hanno ribadito anche di fronte alle sollecitazioni venute dal sindaco Rosario Lapunzina, dal vescovo Giuseppe Marciante, dal presidente dell’Ars Gianfranco Micciché e dal vice presidente della Regione, Gaetano Armao.
03.06.2018

Gli articoli in primo piano
POLITICA Giura a Gangi il neo assessore Filippo Scavuzzo. Dopo le dimissione per motivi personali di Nino...
AMBIENTE La raccolta differenziata a Termini Imerese è arrivata al 40 per cento. Secondo il sindaco...
CULTURA & SPETTACOLI Dal 20 settembre al 23 ottobre 2018 nello spazio espositivo dell'Ottagono S. Caterina a Cefalù,...
CRONACA Avvolto dalle fiamme che aveva appiccato per bruciare le sterpaglie, un uomo di 87 anni è morto...
CRONACA Il titolare del maneggio di Caccamo in contrada Faino è stato denunciato dai carabinieri del nucleo...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com