Cerca
lunedì, 23 luglio 2018 ore 11:20
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Targa Florio, Campedelli
prende subito il comando

Dopo la cerimonia di partenza dal cuore di Palermo tra l’entusiasmo di migliaia di appassionati, la 102^ Targa Florio ha emesso il primo verdetto: Simone Campedelli e Tania Canton prendono la leadership della gara grazie allo scratch nella PS1 “Blutec”.
Con il tempo di 2'16”7 l'equipaggio della Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing ha vinto la prova-spettacolo d'apertura disputata su un tracciato di poco più di 2 km ricavato nei pressi dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, quartier generale della corsa automobilistica più antica del mondo che nell'occasione ha ospitato migliaia di appassionati entusiasti per l'inizio delle sfide del Campionato Italiano Rally e del Tricolore Rally storiche.
Secondi, ad appena 2 decimi, Andrea Crugnola e Danilo Fappani, portacolori Gass Racing, anche loro su Ford Fiesta R5. Seguono terzi a 1”2 Umberto Scandola e Guido D'Amore sulla Skoda Fabia R5 della Daytona Race. Quarto e primo dei siciliani Andrea Nucita che, navigato da Marco Vozzo sulla Hyundai i20 R5 del team Phoenix, è staccato di 1”3.
Hanno pagato una leggera toccata i campioni italiani e 10 volte vincitori della Targa Paolo Andreucci e Anna Andreussi, comunque vicini (a soli 3”4) sulla Peugeot 208 T16 ufficiale e autori del miglior tempo nello shakedown, il test disputato in mattinata nei pressi di Trabia. Nella top-10 di giornata hanno concluso anche gli altri due equipaggi siciliani attesi nella classe regina: Totò Riolo (Skoda Fabia) e Marco Pollara (Peugeot 208 T16).
Ha regalato un emozionante spettacolo di gente, colori e motori la partenza da iazza Verdi davanti al Teatro Massimo a Palermo.

IL PROGRAMMA DI SABATO - I protagonisti al volante ripartono sabato dal Targa Florio Village ubicato allo stabilimeto Blutec alle 6.15 con il primo service di giornata e poi via dalle 6.45 verso il primo “giro” di prove speciali. Cinque i tratti cronometrati, intensi e molto tecnici secondo il parere dei piloti, sulle leggendarie strade delle Madonie che saranno ripetuti tre volte durante l'intera giornata.
I pretendenti al Campionato Italiano Rally affronteranno la “Scillato-Polizzi” (14,9 km) alle 7.19, 12.25 e 17.31, la “Geraci 1” (8,35 km) alle 8.25, 13.31 e 18.37, la “Bergi” (6,3 km) alle 8.41, 13.47 e 18.53, la “Pollina” (6,75 km) alle 9.09, 14.15 e 19.21 e la “Cefalù” (14,7 km) alle 9.53, 14.59 e 20.05. In totale 15 impegni cronometrati, che con quello di venerdì sera vinto da Campedelli fanno un totale di 16 per 155,3 chilometri di prove speciali su 594,16 di percorso globale. Due i parchi assistenza di mezzora al Targa Florio Village a Termini Imerese durante la giornata al termine dei primi due giri (ore 11.21 e 16.27) e traguardo finale con cerimonia d'onore nella prestigiosa cornice di piazza Duomo a Cefalù alle 21.00, dove è previsto l'ennesimo bagno di folla ed entusiasmo.
Si concluderanno prima le altre tre competizioni. Le gare di Campionato regionale e di Campionato italiano regolarità a media arrivano nel cuore di Termini Imerese in via Mazzini rispettivamente alle 15.32 e 16.03. Il traguardo del Campionato italiano Rally autostoriche sarà come per le moderne nel centro di Cefalù in piazza Duomo ma alle 17.00.
04.05.2018

Gli articoli in primo piano
CULTURA & SPETTACOLI Risultati interessanti e scoperte significative hanno caratterizzato la campagna di scavi a Himera...
CRONACA L’amministrazione comunale di Castellana Sicula ha avviato le procedure di stabilizzazione di...
CRONACA Dalla California alla Sicilia con tutta la famiglia per festeggiare i 50 anni di matrimonio. Hanno...
CRONACA Un giovane di 20 anni del Gambia, David Mandy, è morto annegato mercoledì scorso (la notizia si è...
CULTURA & SPETTACOLI Si è aperta al museo Mandralisca di Cefalù la stagione estiva di opera dei pupi che propone...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com