Cerca
lunedì, 25 settembre 2017 ore 13:30
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Cronoscalata di Cerda,
Totò Riolo cerca il bis

Tutto è pronto, nella leggendaria atmosfera tra le tribune, per la terza cronoscalata Floriopoli - Cerda, prova stagionale d’apertura del calendario valevole per il Campionato siciliano velocità salita per autostoriche e moderne. La competizione automobilistica, organizzata dall’Automobile Club Palermo coordinato dal presidente Angelo Pizzuto, entrerà nel vivo nelle prime ore di domani, sabato 20 maggio.
A partire dalle 11 le tribune di Floriopoli si animeranno in coincidenza con le operazioni di verifica sportiva e tecnica riservate agli 86 concorrenti già annunciati protagonisti della prova cerdese da tutta la Sicilia e dalla Campania (55 iscritti tra le autostoriche, 31 alla guida delle moderne). Le “punzonature” sportive si svolgeranno in due turni, dalle 11.00 alle 12.45 e dalle 14.00 alle 18.30, mentre quelle tecniche avranno luogo dalle 11.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, entrambe tra i “box” e dinanzi alle antiche Tribune di Floriopoli.
Domenica 21 maggio si farà finalmente sul serio. Alle 9.00 scatterà la prima tra le due manche di ricognizione e di prove ufficiali lungo i 6150 metri del percorso articolato lungo la strada statale 120 detta “dell’Etna e delle Madonie”, segmento di asfalto che unisce le tribune di Floriopoli e della Targa Florio ai primi contrafforti dell’abitato di Cerda, con un dislivello altimetrico, tra partenza ed arrivo, di 173 metri.
Al culmine delle prove ufficiali e dopo il riallineamento delle vetture da corsa da Floriopoli si accenderà il semaforo verde per le due manche cronometrate di gara, uniche a determinare successivamente le classifiche definitive in ambito assoluto, di gruppo e di classe.
Veramente ricco e prestigioso il novero di piloti candidati alle parti alte della classifica riguardo ai quattro raggruppamenti rappresentati. Sarà presumibilmente “caccia” al pluricampione e idolo locale Totò Riolo, vincitore dell’edizione 2016 della corsa madonita, il quale si appresta a difendere la propria leadership al volante della medesima Porsche 911 Rs di 4° Raggruppamento dominatrice un anno fa, sempre per i colori della scuderia Cst Sport Gioiosa Marea (Messina) di Luca Costantino e sempre assemblata nella factory lombarda del Team Guagliardo. Ma occhio soprattutto alla rara e potente Stenger ES861 Bmw (biposto di origine tedesca derivata dalla Osella PA9) affidata all’esperto preparatore di Marineo (Palermo) Ciro Barbaccia e all’altrettanto attesa Osella PA9/90 Bmw condotta dal figlio Andrea, entrambi portacolori della scuderia Aspas Palermo.
Un’altra biposto di vertice sarà certo la Lucchini SN89 Alfa Romeo dell’appassionato gentleman messinese (ma palermitano d’adozione) Manlio Munafò, mentre nel 3° Raggruppamento due le presenze senz’altro di spicco: quella del palermitano Claudio La Franca, vincitore di categoria del 2016, che rilancia la sfida sulla Porsche 911 Rs dell’Aspas e quella del concittadino, “driver” e preparatore, Mimmo Guagliardo, il quale non ha voluto mancare all’appuntamento con la Floriopoli-Cerda al fine di testare personalmente l’ultima “nata” nella sua officina bresciana, una Porsche 911 Sc appena finita di assemblare per la classe GTS oltre 2500, sempre del 3° Raggruppamento.
Da seguire con particolare attenzione, ancora, la splendida Alfa Romeo GTA del comisano Franco Corallo, schierato dalla Catania corse nel 3° Raggruppamento e l’altra potente Alfa Romeo, sebbene in versione GTAm, del trapanese di Custonaci Alberto Santoro, alfiere Armanno Corse Palermo, a sua volta atteso nel 2° Raggruppamento.
Spettacolo e agonismo non mancheranno anche tra le moderne: a disputarsi la vittoria assoluta in gara sembrano essere il nisseno Rino Giancani (reduce dal quarto posto nello Slalom città di San Cataldo), con la Elia Avrio ST09 Evo Suzuki del Motor Team Nisseno, quindi i piloti locali Angelo Miccichè (Gisa Sport Alfa Romeo 3000 c.c.) e Biagio Rigogliuso (Radical Prosport Kawasaki, per la Festina Lente Monreale), infine Salvatore Reina, anche lui su Elia Avrio ST09 Evo Suzuki.
19.05.2017

Gli articoli in primo piano
CRONACA Per l’abuso dell’auto blu l’ex sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, ha patteggiato...
POLITICA Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci e primo segretario del Partito democratico della...
CRONACA Una carte di identità elettronica. Cefalù aderisce al servizio che già hanno adottato quaranta...
CRONACA C’è stato un lungo braccio di ferro. Alla fine i rappresentanti della società Sorgenti...
CRONACA Si inasprisce a Cefalù la guerra dell’acqua. Alla fine di una giornata fatta da scambi di note e...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Copyrights 2008 © lavoceweb.com
Contatti: redazione@lavoceweb.com