Cerca
domenica, 17 gennaio 2021 ore 5:17
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Pressione sugli ospedali,
è emergenza per i posti

Qualche segnale di rallentamento, ma in Sicilia i dati del Covid restano ancora a livelli alti. Soprattutto quelli del tasso di contagio, che era quasi al 20 per cento e ora è al 18,2. Non sono questi scostamenti a far mutare il quadro della diffusione pandemica nella regione.
Il report quotidiano diffuso dal ministero della Salute informa che sono 1.587 i nuovi casi su 8.698 tamponi processati. L'elevato numero dei contagi aveva fatto scattare, fino a venerdì 15 gennaio, l'inserimento della Sicilia tra le regioni in area "arancione". E alcune città come Messina è finita in "zona rossa" su decisione del presidente della Regione, Nello Musumeci.
I morti sono stati 37, che portano a 2.765 il totale dei decessi. I guariti sono 237. Il numero complessivo dei positivi sale 42.819 con una crescita di 1.333 casi. In aumento anche i ricoveri ospedalieri in regime ordinario: 1298, cioè 33 in più rispetto a ieri. Stabile il numero di pazienti in terapia intensiva, 208. Ma in questo caso bisogna tenere conto di una sorta di turn over: i posti occupati sono gli stessi perché vengono liberati daaai deceduti e subito occupati dai nuovi contagiati. Per questo va sottolineato che gli ospedali restano ancora sotto pressione.
A Termini Imerese si è registrato un picco di presenze che ha creato qualche problema, tanto che in alcuni momenti i pazienti sono stati dirottati verso altri nosocomi della provincia. Anche nel pronto soccorso di Villa Sofia, a Palermo, ci sono stati problemi. All'ingresso dell'area di emergenza è stato affisso un cartello con la scritta "si accettano solo codici rossi".
La situazione viene costantemente monitorata dai responsabili della sanità siciliana. "Ci aspettiamo ancora per qualche settimana una crescita del contagio e, quindi, una fase di tensione per le strutture ospedaliere, territoriali e per le aree di emergenza" ha detto l'assessore regionale alla salute Ruggero Razza.
E la campagna di vaccinazione? Secondo l’assessore le scorte sono state completate in tutta la Sicilia, “tenuto conto della prima fase di richiami che prudenzialmente è stata accantonata".
11.01.2021

Gli articoli in primo piano
CRONACA La Sicilia in zona rossa fino al 31 gennaio come atto di responsabilità, con l’opzione di...
CRONACA I contagi in Sicilia si mantengono sempre intorno a quota mille. Sono 1.954 i nuovi positivi su...
CRONACA I numeri parlano chiaro: a Campofelice di Roccella ci sono diversi focolai e troppi contagi....
CRONACA Alle regole previste dalla normativa nazionale per la “zona rossa” un’ordinanza del presidente...
CRONACA L’inchiesta sui fondi alla Blutec prende di mira un’altra fetta del patrimonio di Roberto...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com