Cerca
domenica, 29 novembre 2020 ore 18:07
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Addio Franco Guarnera,
muore durante la mostra

Cefalù perde un intellettuale garbato
La mostra con i suoi dipinti, frutto di una tecnica incentrata su una pittura "da leggere", era stata inaugurata sabato all'Ottagono di Santa Caterina. Franco Guarnera non è riuscito neanche a vederla. È morto oggi in ospedale, dove era ricoverato per una frattura al femore.
Franco Guarnera, che aveva 89 anni, era un intellettuale garbato, signorile, con interessi che andavano dall'arte alla poesia alla scrittura.. La sua ultima opera, "Il cigno di Triquetra", è un romanzo storico sulla figura e sulla vita movimentata del poeta siciliano Antonio Veneziano, vissuto nel Cinquecento.
Nato a Palermo, dove ragazzino aveva conosciuto la guerra e i bombardamenti, Guarnera era vissuto a Roma e nel 2007 aveva scelto Cefalù dove si era inserito nella vita culturale partecipando a tutti gli eventi più ignificativi. Il padre era magistrato e nel 1942 era stato assegnato alla Procura di Roma dove ha attraversato tutte le tappe della carriera fino ai suoi vertici.
Il giovane Franco proseguì gli studi nella capitale e presso l’università La Sapienza si laureò in legge. Sperimentò qualche approccio lavorativo in campo legale, passando poi a inserirsi a livelli sempre più qualificati, fino a raggiungere ruoli dirigenziali presso enti nazionali quali l'Enit (turismo) e l'Eni. Ha prestato servizio anche all'assessorato al turismo della Regione Lazio.
I suoi interessi erano però orientati verso la lettura, gli studi storici e verso l'arte in generale, la pittura in particolare. Più avanti si avvicinò alla musica ma continuava a tracciare segni grafici e abbozzi figurativi, con una certa facilità e una sempre più crescente soddisfazione. Lungo questa strada conobbe alcuni artisti tra cui il pittore Mino Delle Site.
Frequentò, specialmente a Roma, gallerie d'arte e mostre di pittura e scultura e si cimentò in qualche mostra personale e collettiva.
Nel 2007 si è trasferito da Roma a Cefalù, la città dei suoi antenati tra i quali due patrioti, Alessandro e Salvatore Guarnera, e la poetessa Elvira Guarnera.
Piuttosto precocemente Franco Guarnera è stato autore sia in prosa (dalla saggistica a bozzetti narrativi, a resoconti di viaggi eccetera) che in versi.
02.11.2020

Gli articoli in primo piano
CRONACA Dopo oltre tre secoli, per la precisione 314 anni, Cefalù vive un evento storico atteso da tempo:...
CRONACA Scompare uno dei grandi campioni della ‘Ntinna a mare di Cefalù. È morto Sebastiano Cefalù,...
CRONACA Un uomo disabile viene ripreso tra le strade di Castelbuono mentre è in preda al suo disagio...
CRONACA La Sicilia cambia colore: da arancione diventa regione gialla con una conseguente attenuazione delle...
CRONACA Alcune sanzioni per occupazione di suolo pubblico e la scoperta di tre lavoratori in nero. Sono i...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com