Cerca
lunedì, 26 ottobre 2020 ore 8:40
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Sambuca e Mezzojuso
zone rosse, a Cefalù
un maestro tra i 9 casi

Mentre scatta il lockdown a Sambuca e Meezzojuso, un nuovo caso positivo, e sono nove, a Cefalù. Desta qualche apprensione soprattutto quello di un docente della scuola materna che ha fatto sapere di essere contagiato. Ora si valuterà se chiudere l’istituto per la sanificazione oppure se isolare una sola classe.
È positivo anche un maestro di Lascari.
Ma dal mondo della scuola arriva anche una notizia positiva. Un’intera classe, la terza C, dell’istituto Jacopo del Duca - Diego Bianca Amato si è sottoposta all’esame del tampone e tutti i ragazzi sono risultati negativi. Viene così a cessare l'isolamento..
In Sicilia la diffusione dei contagi è sempre in aumento. Ieri c'è stata un'impennata con 578 casi in più (ben 173 in provincia di Palermo). Nove i ricoveri in più, sei in terapia intensiva. E si registrano anche dieci morti. Mai così tanti.
Proprio l'incremento elevato dei contagi ha indotto il presidente della Regione, Nello Musumeci, ad adottare due misure radicali. La prima è la chiusura come "zone rosse" di Sambuca e Mezzojuso, dove sono stati individuati due cluster del Covid. E l'altro provvedimento è stato quello di alzare una "cintura sanitaria" attorno alle tre aree metropolitane di Palermo, Catania e Messina. Con una propria ordinanza Musumeci ha infatti autorizzato le tre aziende sanitarie provinciali, competenti per territorio, a implementare il numero delle unità speciali di continuità assistenziale.
Le Asp potranno fare ricorso al nuovo personale sanitario attingendo anche dagli elenchi che si stanno formando attraverso il bando predisposto dal Policlinico di Messina per l'avvio della campagna regionale di screening epidemiologico.
Tra le misure contenute nella nuova ordinanza del governatore anche l'istituzione, in tutta la Sicilia, delle “Unità speciale di continuità assistenziale di pronto intervento” che opereranno 24 ore su 24 per prestare immediata e urgente assistenza.
Tra le ultime decisioni di Musumeci sppicano le chiusure di Sambuca (Agrigento) e Mezzojuso (Palermo). Nelle due cittadine (fino al 24 ottobre per Mezzojuso e al 7 novembre per Sambuca), sarà vietata la circolazione, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico e/o privato, all'interno del territorio comunale, fatta eccezione per indifferibili esigenze lavorative o situazioni di necessità e motivi di salute, ma anche per l'acquisto o il consumo di generi alimentari e l'acquisto di beni di prima necessità, per una sola volta al giorno. A Sambuca di Sicilia e Mezzojuso la principale modalità di lavoro sarà lo smart-working, con la promozione, da parte dei datori di lavoro pubblici e privati, della fruizione di ferie e congedi per i propri dipendenti.
Stop alle lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado, così come ai servizi dell’infanzia. Chiusi musei, biblioteche e luoghi di cultura, inoltre saranno vietati banchetti e feste private di qualunque tipo. Da domani, nei due centri, saranno sospesi tutti gli eventi sportivi (incluse le attività di allenamento), le manifestazioni culturali, ludiche e religiose (grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole ballo, sale giochi, discoteche, ecc.). Sospese pure le cerimonie civili e religiose, a eccezione dei funerali a cui potranno partecipare massimo 15 persone.
Negli esercizi commerciali delle due comunità sarà consentito l'accesso a una sola persona per volta e sempre con l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Sono, comunque, consentiti l'asporto e la vendita al domicilio sempre all'interno del territorio comunale. Nei due paesi è consentito il transito, dai rispettivi territori comunali, per l'ingresso e l'uscita di prodotti alimentari, sanitari e di beni e/o servizi essenziali. Inoltre, è consentita la circolazione dei residenti o domiciliati (anche di fatto) nei Comuni interessati, esclusivamente per garantire le attività necessarie per la cura e l'allevamento degli animali, nonché per le attività imprenditoriali non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante, purché condotti a titolo individuale.
16.10.2020

Gli articoli in primo piano
CRONACA Un “coprifuoco” dalle 23 alle cinque di mattina, la sospensione delle lezioni in presenza nelle...
CRONACA Un’intera classe del liceo classico Mandralisca di Cefalù è in isolamento fiduciario. Uno...
CRONACA Scompare l’artista termitano del presepe Mimmo Chiavetta. E poche ore dopo muore anche il fratello...
CRONACA Il palazzo comunale di Polizzi Generosa, l’ex convento dei gesuiti, diventerà anche palazzo della...
CRONACA I carabinieri di Termini Imerese hanno arrestato sei palermitani di età compresa tra i 20 e i 50...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com