Cerca
martedì, 14 luglio 2020 ore 4:46
Diminuisci carattere Ingrandisci carattere Stampa Invia RSS

Fiasconaro eccellenza siciliana
diventa cavaliere del lavoro

A Nicola Fiasconaro, l’eccellenza siciliana che riesce a vendere il panettone ai milanesi, è arrivato il riconoscimento che mancava: il presidente della Repubblica, Sergio Matt arella, lo ha nominato cavaliere del lavoro. Il suo artigianato di prodotti dolciari è ormai conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Anche dal papa al quale Fiasconaro ha consegnato più di una volta i suoi dolci capolavori in piazza san Pietro.
L’artigiano di Castelbuono, che in questi anni si è conquistato il mito di "re" del panettone, è così finito in un elenco di 25 cavalieri a ci Mattarella ha attribuito il cavalierato su proposta del ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli e di concerto con il ministro delle politiche agricole e alimentari Teresa Bellanova.
A partire dal bar aperto dal padre Mario in piazza Margherita a Castelbuono, i fratelli Fiasconaro sono oggi a capo di un’azienda che si è fatta molta strada con i suoi prodotti che nascono, ha raccontato Nicola agli incontri di Cefalù nel gennaio 2017, con ingredienti tipici siciliani: dalla manna, che viene prodotta a Castelbuono alla mandorla pizzuta di Avola al pistacchio di Bronte. La preziosità dei prodotti impiegati è pari al successo ottenuto. L’azienda, alla quale badano Fausto come responsabile showroom e Martiino come responsabile dell’amministrazione, ha varie linee di produzione di prodotti da forno a lievitazione naturale e nei momenti topici della produzione arriva o occupare fino a 120 lavoratori. Stabilmente ne inquadra 32. Gran parte del successo è merito di Nicola che è diventato anche un personaggio delle tv ed è arrivato a vendere il suo panettone perfino all’agenzia spaziale americana.
Proprio il panettone è diventato il punto di forza dell’azienda che nel 2000 ha impiantato un nuovo stabilimento di circa 5 mila metri quadrati e opera in tre sedi produttive. Oggi l'azienda, giunta alla terza generazione, ha un fatturato di oltre 18 milioni di euro e una crescita del 20% sui grandi mercati: Italia, Canada, Francia, Stati Uniti, Germania, Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda. Ha anche uno sguardo strategico verso ill mercato asiatico.
"Sono onorato di questo riconoscimento – ha commentato Nicola Fiasconaro – che voglio condividere con i miei fratelli Fausto e Martino e con mio padre Mario, che è stato l'anima della nostra azienda, oltre che con i nostri dipendenti che ci hanno consentito di raggiungere negli ultimi vent'anni traguardi impensabili per una piccola realtà del Sud come la nostra".
30.05.2020

Gli articoli in primo piano
AMBIENTE I volontari puliranno il porto di Cefalù. L’appuntamento è a Presidiana alle 9:30 di lunedì 13...
CRONACA Dopo tanti annunci ecco finalmente il collegamento diretto tra Cefalù e l’aeroporto di Punta...
CRONACA Il nuovo presidente dell’Ente Parco, Angelo Merlino, parla a Cefalù dei temi dello sviluppo e dei...
POLITICA Il presidente della Regione, usumeci, ha incontrato i presidenti dei Parchi naturali regionali. Con...
CRONACA Un appello al sindaco, all’Ente Parco e alla Regione è stato rivolto da un gruppo di persone, di...
Cefalù
pubblicità
Per la tua pubblicità su laVoce web
pubblicita@lavoceweb.com - 339 1347769
LaVoceweb
Contatti: redazione@lavoceweb.com Direttore Responsabile: Franco Nicastro Copyrights 2008 © lavoceweb.com